Crea sito

Arancini siciliani

Arancini siciliani, sono una specialità della cucina siciliana conosciute anche con il

nome di “arancine” (Palermo), per arancini s’intendono quelli realizzati con la punta mentre arancine quelle di forma rotonda, comunque li chiamiamo sono strepitosamente buoni. Possiamo considerarli amati da tutti …

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni20 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione

  • 800 gRiso Arborio
  • 400 gcarne macinata
  • 150 gProvola
  • 100 gpiselli
  • 400 mlPassata di pomodoro
  • 1 bustinaZafferano
  • 1 lBrodo vegetale
  • q.b.cipolla
  • gOlio
  • q.b.Burro
  • 50 gParmigiano reggiano
  • q.b.Sale
  • 1 bicchiereVino rosso

impanatura

  • 1uovo
  • q.b.Farina
  • q.b.Pane grattugiato
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • q.b.acqua

Strumenti utilizzati

  • Tegame
  • Padella
  • Cucchiaio di legno
  • Coltello
  • Piatto
  • Carta assorbente
  • Ciotola

Preparazione degli “Arancini si riso”

  1. Prepariamo un ragù di carne ristretto. Versare dell’olio evo in un tegame, rosolare dolcemente un trito di cipolla, aggiungere il macinato, dopo qualche minuto sfumare con il vino rosso, appena sfumata la parte alcolica unire la passata di pomodoro.

  2. Cuocere per circa 30 minuti o comunque fino ad ottenere un ragù ben ristretto. Salare e fare raffreddare.

  3. In un largo tegame versare dell’olio evo, fare appassire dolcemente un trito di cipolla, aggiungere il riso e proseguire la cottura aggiungendo all’occorrenza del Brodo vegetale ben caldo in cui si sarà sciolto una bustina di zafferano. Raggiunta la completa cottura spegnere la fiamma e mantecare il risotto con una noce di burro e il parmigiano grattugiato. Allargare il risotto in una fondina e farlo raffreddare.

  4. Lessare in acqua salata i piselli. Raggiunta la cottura scolare e fare raffreddare.

  5. Tagliare a cubetti della provola dolce.

  6. Versare la quantità giusta di risotto nell’arancinotto (stampo per arancini) oppure stendere sul palmo della mano circa 80/90 g di riso.

  7. Riempire l’incavo dell’arancino con abbondante ragù di carne, formaggio e piselli. Chiudere compattando bene il composto e formare la classica forma dell’arancino

  8. Formare man mano tutti gli arancini.

  9. In una ciotola preparare una pastella con uovo battuto, un bicchiere d’acqua e tanta farina sufficiente a creare una buona pastella di copertura, passare gli arancini nel composto, fare sgocciolare l’eccesso e successivamente nel pane grattugiato. Fare aderire molto bene l’impanatura.

  10. Friggere in abbondante olio profondo a temperatura media. Fare asciugare su fogli di carta assorbente.

  11. Gli arancini di riso sono pronti per essere gustati caldi e filanti.

Pola ti consiglia …

… sai che:

– utilizzare riso bianco perchè più ricco di amido

– passare gli arancini prima nella farina, poi nell’uovo battuto diluito con dell’acqua poi nel pane grattato oppure in una densa pastella preparata con uovo, acqua e farina

– friggere in olio caldo e profondo

– fare assorbire l’eccesso di unto su carta assorbente

– è possibile friggere in friggitrice

– gustare gli arancini di riso ben caldi

– si conservano in frigorifero in contenitori idonei e protetti

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.