Carpaccio di polpo

Carpaccio di polpo, una gustosa e leggera preparazione, perfetto per essere servito ad un buffet o come secondo piatto … una volta pronto può essere condito con una citronette e servito con verdure di stagione. Nella ricetta è stata utilizzata una semplice bottiglia di plastica per dare forma al carpaccio ma in commercio puoi trovare dei piccoli torchi che ti aiuteranno a pressare meglio il prodotto, questa fase è importante per garantire fette perfette, infatti dopo la pressatura e il riposo in frigorifero avviene un processo di gelificazione utile a compattare il composto. La realizzazione può sembrare difficile ma non lo è, anzi quando replicherai l’ottima ricetta ti sorprenderai del successo.

Carpaccio di polpo
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 2 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la preparazione

1.5 kg polpo
q.b. sedano
q.b. carota
q.b. cipolla
1 foglia alloro
q.b. pepe nero in grani
q.b. ginepro
10 g sale

Citronette

1 limone
q.b. prezzemolo tritato
q.b. pepe nero
40 ml olio extravergine d’oliva
q.b. timo
8 g sale

Strumenti

Link e strumenti utilizzati nella ricetta

Passaggi

Per la preparazione del “carpaccio di polpo”

Eliminare il rostro (dente) al centro dei tentacoli, gli occhi e le viscere, lavare bene. In una capiente pentola colma d’acqua aggiungi la cipolla, il sedano e la carota privi delle parti di scarto, il ginepro leggermente pestato, i grani di pepe e i gambi di prezzemolo. Portare il liquido a bollore, immergere i soli tentacoli e poi estrarre immediatamente, ripetere l’operazione 3 volte in modo da arricciare i tentacoli, immergere il polpo interamente, salare e cuocere per circa 50 minuti, verificare la cottura pungendo il polpo con i rebbi di una forchetta. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare il polpo nel liquido di cottura. Una volta che il polpo si è raffreddato separare i tentacoli e lasciarli interi.

Prepara lo strumento con cui fare il carpaccio. Tagliare il collo di una bottiglia di plastica, con molta attenzione praticare dei fori sul fondo della bottiglia (puoi scaldare la punta di un cacciavite e forare o bucare con un coltello), ti sarà utile tenere la bottiglia su un piatto. Adagiare un pezzo alla volta il polpo sul fondo della bottiglia, incastrare i pezzi premendo ogni volta fino ad esaurire i pezzi, a questo punto, con l’aiuto di un batticarne premere con forza sul pesce, questa operazione ti è utile sia per compattare che per eliminare i liquidi.

Tagliare verticalmente i bordi in eccesso della bottiglia, ripiegarli sul polpo creando così una sorta di tappo, sigillare in modo fitto la bottiglia con della pellicola protettiva. Sistemare in frigorifero con un peso sopra per una notte, durante il riposo e il raffreddamento avverrà un processo di gelificazione che permetterà al pesce di compattarsi al meglio rendendo poi un taglio perfetto delle fette. Per evitare che il polpo si rompa durante il taglio può essere utile passarlo in freezer per 1 ora prima di affettarlo. Togliere la pellicola protettiva e con l’aiuto di una forbice eliminare la bottiglia di plastica. È il momento di tagliare il carpaccio, ti consiglio di affettarlo con un’affettatrice altrimenti con un coltello e distribuirlo su un piatto da portata.

Tritare finemente il prezzemolo e il timo, grattugiare della scorza di limone con buccia edibile e ricavarne il succo. In una ciotola versare il trito aromatico, la scorza di limone e il suo succo, l’olio evo e il pepe nero macinato, emulsionare molto bene e distribuire la citronette sul carpaccio di polpo. Non resta che godersi il momento magico …

Paola ti consiglia

… sai che:

– gli aromi aiutano al polpo ad acquisire maggiore sapore

– è utile premere con forza per meglio compattare

– è neccessario il lungo riposo in frigorifero

– è possibile congelare il prodotto

– una volta condito va consumato

– conservare in frigorifero in contenitore idoneo e protetto

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.