Crea sito

Macedonia sciroppata

Macedonia sciroppata, in pochi e semplici passaggi subito pronta una conserva da utilizzare fuori stagione. Per questa preparazione si predilige frutta con polpa corposa e ben compatta come pesche, albicocche, ciliegie, pere, mele, melone, uva, prugne, kiwi … la frutta matura al punto giusto possiede un profumo e un sapore intenso.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione

  • 1 kgfrutta fresca
  • 1 lacqua
  • 500 gzucchero
  • 1limone

Strumenti utilizzati

  • Ciotola
  • Coltello
  • Pentola
  • Vasetto

Preparazione della “macedonia di frutta”

  1. Scegliere frutta sana, matura e ben soda come pesche, albicocche, ciliegie, pere, mele, melone, uva, prugne, kiwi … Porre sulla fiamma una pentola d’acqua e portarla al bollore, scottare per pochi minuti la frutta se si è scelto mela, pera e pesche. La scottatura in acqua bollente faciliterà l’eliminazione della buccia. Eliminare la buccia, noccioli ed eventuali scarti, tagliare la frutta a pezzi. Versare dell’acqua in una ciotola con succo di limone, unire la frutta man mano che si taglia al fine di non annerirla.

  2. In una pentola versare l’acqua e lo zucchero, mescolare fino a sciogliere lo zucchero, portare a bollore e proseguire la cottura per altri 7/8 minuti, spegnere e lasciare intiepidire lo sciroppo. Lo sciroppo può essere aromatizzato con scorza di limone, cannella, vaniglia o chiodi di garofano.

  3. Sgocciolare la frutta e sistemarla in vasetti ben sterilizzati rispettando le norme vigenti, battere il vasetto su un piano da lavoro in modo da compattarla, versare lo sciroppo fino a coprire la frutta, chiudere con capsula sterilizzata. Sistemare i barattoli tra dei canovacci in una pentola colma d’acqua, portare l’acqua ad ebollizione e dopo 30 minuti spegnere la fiamma, fare raffreddare completamente prima di estrarli dalla pentola. Le nostre deliziose macedonia sciroppata è pronta per essere riposta in un luogo in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di luce. 

Paola ti consiglia …

… sai che:

– preferire frutta fresca con polpa compatta

– scegliere frutta matura, sana e soda

– rispettare le norme vigenti di sterilizzazione

– conservare in un luogo asciutto e buio

– non consumare se si presentano muffe o segni di fermentazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.