Crea sito

Pappardelle al ragù di cinghiale

Pappardelle al ragù di cinghiale, un piatto tipico della Toscana, Umbria e Marche, dal gusto unico dato dalla carne e dalla sua lunga marinatura. La carne del cinghiale, molto apprezzato a tavola, che sia selvatico o allevato allo stato brado ha un sapore più marcato rispetto al più comune maiale, ha un carne fibrosa e magra e si presta alle lunghe cotture come gli stufati, ottimi sono anche i suoi insaccati.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni4/6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione

  • 500 gcinghiale
  • 100 gcarote
  • 100 gsedano
  • 100 gcipolla
  • 2 fogliealloro
  • 1 ramettorosmarino
  • 2 fogliealloro
  • 200 mlvino rosso
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero
  • 500 gpappardelle all’uovo
  • 1 lpassata di pomodoro

Strumenti utilizzati

  • Ciotola
  • Coltello
  • Tagliere
  • Tegame
  • Pentola

Preparazione delle “pappardelle al ragù di cinghiale”

  1. Porre in una ciotola la carne di cinghiale con metà dose di sedano, carota e cipolla tagliati a pezzetti, alloro, salvia e rosmarino, vino rosso, coprire e riporre in frigorifero a marinare per 12 ore circa.

  2. Sgocciolare la marinatura, porre la carne su un tagliere e ridurla in piccolissimi pezzi. In un tegame di coccio versare dell’olio evo e fare appassire dolcemente un battuto di verdure con una foglia di salvia, aggiungere il trito di carne di cinghiale e rosolare per 10 minuti, sfumare con il vino rosso e all’evaporazione della parte aggiungere la passata di pomodoro e le foglie di alloro, cuocere a tegame coperto e a fiamma bassa per circa 3 ore, il ragù di cinghiale deve sobbollire. Aggiungere il pepe nero macinato.

  3. Preparare le pappardelle con 400g di semola di grano duro e 4 uova, impastare fino a ottenere una consistenza morbida e elastica. Lasciare asciugare un pochino la sfoglia prima di tagliare le pappardelle.

  4. Portare a bollore dell’acqua salata e cuocere per pochi minuti le pappardelle, trasferirle nel condimento ben caldo. Ecco pronte le nostre gustose pappardelle al ragù di cinghiale.

Paola ti consiglia …

… sai che:

– è possibile utilizzare la marinata per la cottura del ragù

– la carne dovrà risultare ben cotta

– le pappardelle si possono acquistare

– conservare in frigorifero in contenitore idoneo e protetto

Strumenti utili

Tegame in terracotta interno smaltato con coperchio

https://www.amazon.it/dp/B00GTVER0I/?tag=gz-blog-21&ascsubtag=0-f-n-av_unavitaincucina

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.