Crea sito

Brasato al vino rosso

Brasato al vino rosso è una preparazione dal sapore e dal profumo intenso, quasi inebriante. La cura che si mette nella marinatura, nella scelta degli ingredienti, alla lunga cottura ci premiano regalandoci un piatto a dir poco delizioso …

Brasato al barolo
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo8 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgManzo (cappello del prete)
  • 2Carote
  • 1cipolla
  • 2 costeSedano
  • 2 foglieAlloro
  • 1 spicchioAglio
  • 1 lVino rosso
  • 30 gBurro
  • q.b.Farina
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Tegame

Preparazione

  1. Brasato al barolo

    In un capiente contenitore di vetro posizionare la carne. Eliminare tutte le parti di scarto da cipolla, carote, sedano, aglio, ridurli a pezzi e unirli alla carne. Aggiungere 2 foglie di alloro.

  2. Brasato al barolo

    Versare un buon vino corposo fino a coprire tutti gli ingredienti nella ciotola. Coprire con pellicola alimentare bucherellata. Riporre in frigorifero per circa 7/8 ore.

  3. Brasato al barolo

    Prelevare la carne dalla marinatura e asciugarla. Filtrare la marinatura separando gli aromi dal vino.

  4. Brasato al barolo

    Infarinare la carne in ogni sua parte

  5. Brasato al barolo

    In un tegame scaldare il burro e un cucchiaio di olio evo, rosolare la carne su ogni lato avendo l’accortezza di rigirarla senza bucarla. Dopo aver formato una leggera crosticina intorno alla carne aggiungere gli aromi della marinatura. Insaporire per circa 10 minuti per poi aggiungere il vino rosso conservato. Cucinare per circa 1 ora a fuoco medio/basso ponendo sempre attenzione alla preparazione. Dopo 1 ora girare il brasato e cucinare per un’altra ora. Qualora dovesse servire aggiungere un bicchiere d’acqua. Salare a fine cottura. Lasciare a riposo nel tegame per circa 30 minuti.

  6. Brasato al barolo

    Adagiare la carne su un tagliere e fare raffreddare. Eliminare le foglie di alloro. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione frullare gli aromi con il liquido cottura, fino a formare una morbida salsina. Affettare la carne.

  7. Brasato al barolo

    In una pirofila da portare versare uno strato di salsa e via via adagiarvi le fette di brasato, formando così degli strati sempre ben coperti di salsa.

  8. Brasato al barolo

    La salsa del brasato al vino rosso dovrà essere morbida e avvolgente. Gustare il brasato al vino rosso ben caldo magari accompagnato da un buon purè di patate https://blog.giallozafferano.it/unavitaincucina/pure-di-patate/ o una gustosa polenta https://blog.giallozafferano.it/unavitaincucina/polenta-con-taleggio/

  9. Brasato al barolo

Brasato al vino rosso

… sai che:

– utilizzare la carne di manzo tipo cappello del prete

– ottimo un pezzo di carme non troppo magra

– la marinatura è fondamentale per la sua riuscita

– è possibile preparare la sera prima della preparazione

– utilizzare un vino rosso corposo

– la lunga cottura permette un risultato finale morbido e armonioso

– la carne deve essere affettata da fredda

– coprire la carne con la salsa per un risultato morbido e non secco

– coprire con pellicola alimentare o copertura idonea

– conservare in frigorifero

– consumare entro due giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.