Carciofi pastellatti

Carciofi pastellatti, sfiziosi bocconcini di morbido carciofo avvolto da una croccante copertura, il piacere assoluto nel gustarlo …

Carciofi pastellatti
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la preparazione

5 carciofi
q.b. farina di riso
q.b. acqua gassata
q.b. sale
q.b. olio di arachide

Strumenti

e link utilizzati nella ricetta

Passaggi

per la preparazione

Eliminare le foglie esterne dai carciofi, spuntare, dividere a metà, eliminare la barbetta centrale, tagliare a fettine. In un pentolino aggiungere dell’acqua, una scorzetta di limone, sale portare a bollore, immergere i carciofi per 10 minuti. Scolare e tenere da parte.
Prima di preparare la tempura valutare la quantità di verdure da cucinare e di conseguenza calibrare la quantità di pastella da realizzare, è possibile aromatizzare l’impasto con pepe, prezzemolo o altri aromi, l’acqua frizzante deve essere ben fredda. Versare in una ciotola d’acciaio o vetro la farina, versare a filo l’acqua, miscelare i composti fino a ottenere una pastella fluida e compatta. Puoi utilizzare delle fruste elettriche per facilitare l’operazione. I carciofi dovranno essere ben asciutti, ti suggerisco di passarli prima in un velo di farina e successivamente immergerli nella pastella. La pastella dovrà velate totalmente l’alimento. Versare l’olio in una padella antiaderente, immergere i carciofi nella tempura, sgocciolare l’eccesso di pastella prima d’immergerli nell’olio caldo. Friggere da ambo i lati girandoli con una pinza da cucina. Una volta raggiunta la doratura eliminare l’eccesso di unto su carta assorbente. Il sale va aggiunto al momento del consumo.
I nostri sfiziosi carciofi sono pronti per essere gustati.

Paola ti consiglia

… sai che:

– puoi sostituire la farina di riso con la semplice farina 00

– friggere a fiamma media

– non utilizzare la forchetta in frittura, il carciofo va girato senza bucarlo

– fare assorbire l’eccesso di unto

– conservare in frigorifero in contenitore idoneo e protetto

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.