Rosolio di fico d’india

Rosolio di fico d’india, deliziosa bevanda dall’intenso sapore e profumo del frutto maturo da gustare ben freddo … Per la preparazione di utilizzano i bastardoni cioè i frutti di seconda fioritura perché più grossi e più buoni, si prestano i frutti a polpa bianca, gialla e rossa che di conseguenza daranno la caratteristica colorazione al liquore. Il rosolio di bastardoni si ottiene dall’infusione della polpa del frutto, dalla sua buccia e dove è possibile dalla sua pala. Dopo il raccolto con le dovute precauzioni, si mettono a bagno in acqua fredda per 1 ora al fine di eliminare la maggior parte delle spine, eventualmente ripetere l’operazione con il cambio dell’acqua, se si opta per un acquisto commerciale si può evitare questo passaggio. Ognuno di noi ha la propria preferenza sul ficodindia c’è chi gradisce il frutto bianco (muscaredda), chi il giallo (sufarina) o il rosso (sanguigna), effettivamente ognuno si distingue per la propria caratteristica olfattiva e aromatica, i ficodindia rossi sono considerati i più dolci e regalono note aromatiche intense al nostro elisir. Oltre ad essere un ottimo fine pasto si può utilizzare in cucina per insaporire un buon risotto, oppure per preparare un aromatico aperitivo, nella macedonia di frutta, nelle creme …

  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo21 Giorni
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
267,40 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 267,40 (Kcal)
  • Carboidrati 34,22 (g) di cui Zuccheri 31,35 (g)
  • Proteine 0,22 (g)
  • Grassi 0,15 (g) di cui saturi 0,02 (g)di cui insaturi 0,09 (g)
  • Fibre 1,08 (g)
  • Sodio 4,30 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la preparazione

  • 600 gfichi d’india
  • 1 lalcol puro
  • 600 gzucchero
  • 1 lacqua

Strumenti utilizzati

Preparazione del “rosolio di fico d’india”

  1. Scegliere dei fico d’india sani e maturi. Lavarli.

  2. Separate la polpa dalla buccia, tagliare a pezzi la polpa.

  3. Sistemare sia la polpa che le bucce in una caraffa, versare l’alcol puro, chiudere con il suo coperchio e sistemare in un luogo buio per 15 giorni. Dopo 15 giorni passare con il passa verdura la sola polpa del frutto, rimettere il ricavato nella caraffa, sistemare in dispensa per altri 7 giorni. Al 21 esimo giorno preparare uno sciroppo con acqua, zucchero e volendo uno scorzetta di arancia, fare sciogliere completamente lo zucchero e fare raffreddare. Nel frattempo filtrare l’infuso di fico d’india attraverso un panno di lino al fine di eliminare le eventuali impurità. Unire lo sciroppo all’alcol, mescolare, riempire delle bottiglie ben sterilizzate rispettando le norme vigenti. Sistemare in dispensa altri 10 giorni, poi passare in freezer in attesa di essere gustato.

  4. Il nostro rosolio al fico d’india è pronto.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.