Crema di habanero

Crema di habanero, un condimento spettacolare dalle note fiammanti ma allo stesso momento avvolgenti e appaganti … gli habanero sono una vera tentazione prima li temi e poi pian piano si fanno amare. La loro origini hanno radici cubane, sono considerati tra i peperoncini più piccanti, si riconoscono per la loro forma che ricorda una lanterna, il più comune e apprezzato per il suo sapore fruttato è di colore arancione, il più piccante degli habanero è il red savina misurato con 577.000 punti SHU Scoville ma non considerato il più piccante in assoluto perché esistono qualità selezionate con gradi di piccantezza estrema tanto da superare i 2 milioni di SHU della scala di Scoville. L’habanero chocolate, dalla buccia tendente al colore marrone, con un buon grado di piccantezza trova un ottimo collocamento a livello culinario, infatti oltre a gustarlo fresco si presta ad essere essiccato al fine di ottenere un buon macinato.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo6 Giorni
  • CucinaItaliana
1.515,42 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 1.515,42 (Kcal)
  • Carboidrati 8,27 (g) di cui Zuccheri 4,42 (g)
  • Proteine 1,67 (g)
  • Grassi 166,83 (g) di cui saturi 17,18 (g)di cui insaturi 142,10 (g)
  • Fibre 1,25 (g)
  • Sodio 3.239,75 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la preparazione

  • 500 gpeperoncino piccante (Habanero)
  • 50 gsale grosso
  • 250 mlaceto di vino bianco
  • 300 mlacqua
  • 1 lolio di semi di girasole

Preparazione della “crema di habanero”

  1. Per tutto il tempo della lavorazione è consigliabile utilizzare dei guanti monouso. Lavare e asciugare i peperoncini.

  2. Eliminare il picciolo, tagliare i peperoncini a pezzi e raccoglierli in una ciotola.

  3. Aggiungere il sale grosso, mescolare in modo da distribuirlo in modo uniforme, coprire, lasciare riposare per 24 ore.

  4. Il giorno successivo eliminare l’eccesso di liquido che si è formato e mettere a bagno in una miscela di acqua e aceto per altre 24 ore. Il giorno seguente scolare e strizzare molto bene al fine di eliminare ogni eccesso di liquido, può essere utile una centrifuga per insalata. Stendere su una tovaglia pulita al fine di asciugare ulteriormente.

  5. In un tritatutto con ciotola in acciaio e bilama versare una parte di peperoncini con dell’olio, azionare il motore ad impulsi per evitare di surriscaldare l’habanero e ridurre in una crema. Procedere fino a terminare il composto.

  6. Versare in una ciotola tutta la crema ottenuta, aggiungere tanto olio sufficiente ad amalgamare e coprire la crema di habanero. Coprire con adeguata copertura, lasciare a riposo per 48 ore avendo l’accortezza di mescolare spesso integrando eventualmente altro olio. Dopo il riposo versare in vasetti di piccole dimensioni ben sanificati rispettando le norme vigenti in merito, accertarsi che il composto sia ben coperto di olio. Riporre in dispensa alcuni giorni prima di consumarlo.

Paola ti consiglia …

… sai che:

– utilizzare dei guanti di lattice, evitare di toccarsi soprattutto occhi e viso

– il peperoncino deve essere frullato con un pochino di olio per facilitare l’operazione

– sterilizzare i vasetti rispettando le norme vigenti

– è consigliabile utilizzare vasetti di piccole dimensioni

– eliminare il prodotto se presenta muffe e/o fermentazioni

– per un sapore più intenso utilizzare olio extravergine

– si conserva per lungo tempo

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.