Crea sito

Pane cafone

Pane cafone è un prodotto tipico della tradizione campana è facilmente riconoscibile è privo d’incisione sulla sua superficie, si presenta con una crosta ben cotta e una mollica morbida ed elastica e di lunga durata.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la preparazione

  • 700 gFarina 00
  • 500 mlAcqua
  • 7 gLievito di birra fresco
  • q.b.Sale

Strumenti utilizzati

  • Contenitore
  • Spianatoia
  • Carta forno
  • Leccarda
  • Pellicola per alimenti

Preparazione del “pane cafone”

  1. Sciogliere il lievito di birra in 100 ml d’acqua. Versare in un contenitore la farina, praticare una conca interna versare il lievito disciolto e poco alla volta la restante acqua e il sale, integrare gli ingredienti. Versare l’impasto sulla spianatoia e lavorare a lungo fino mi a renderlo compatto ed elastico. Ungere leggermente un contenitore, adagiarvi l’impasto, coprire con pellicola alimentare. Fare lievitare almeno 18 ore

  2. Dopo la lunga lievitazione, infarinare la spianatoia, capovolgere l’impasto e delicatamente allargare la pasta senza sgonfiarla, ripiegate verso il centro un lembo poi sovrapporre l’altro, ripetere almeno 3 volte le pieghe, arrotolare la pasta su se stessa richiudendo l’impasto verso la base formando una liscia pagnotta. Foderare con carta forno la leccarda, infarinare e adagiarvi la pasta, riporre in forno a lievitare con la luce accesa (30 gradi) per almeno 4 ore. Estrarre la leccarda e portare il forno alla temperatura di 220 gradi.

  3. Infornare appena raggiunta la temperatura e cuocere per 20 minuti poi abbassare la temperatura a 200 gradi e cuocere per 30 minuti, gli ultimi 8 minuti socchiudere lo sportello, in questo modo si disperde l’umidità presente nel pane al fine di ottenere una crosticina croccante e una mollica asciutta. Fare raffreddare completamente su una gratella.

  4. Il nostro pane cafone è pronto per accompagnare i vostri piatti.

Paola ti consiglia …

… sai che:

– è possibile utilizzare farina di grano duro per un impasto più corposo

– i passaggi fondamentali sono: IMPASTO – LIEVITAZIONE – PIEGHE – II LIEVITAZIONE – FORMATURA – III LIEVITAZIONE – COTTURA

– il forno deve essere caldo prima d’infornare il lievitato

– è possibile introdurre nel forno un piano di pietra refrattaria capace di trattenere e distribuire il calore

– si conserva per più giorni in contenitore idoneo e protetto

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.