Graffe napoletane

Graffe napoletane, un delizioso lievitato tipico del periodo di carnevale anche se si gusta tutto l’anno … ricetta campana ricoperte di tanto zucchero semolato.

Graffe napoletane
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni20
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la preparazione

500 g farina
130 g zucchero
160 g patate (Cotte)
10 g miele
180 ml latte
50 g burro (o olio)
2 uova
1 limone (Scorza)
1 bustina vanillina
q.b. sale
1 l olio di semi di girasole
150 g zucchero (Semolato)
40 g zucchero a velo
g lievito di birra fresco

Strumenti

e link utilizzati nella ricetta

Passaggi

Preparazione delle “graffe napoletane”

Lessare una patata di circa 200 g per ricavare 160 g circa di purea.
Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido. In una ciotola o planetaria lavorare la farina con le uova, il miele, lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone con buccia edibile, sale, burro morbido, il latte con il lievito, la vanillina, incorporare tutti gli ingredienti. Si otterrà un impasto morbido e appiccicoso. Sistemare in una ciotola, praticare una croce sulla superficie, coprire con pellicola protettiva e riporre in forno con la sola luce accesa (30°C) per almeno 2 ore.
Infarinare un piano di lavoro, stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello fino a raggiungere uno spessore di circa 1 cm. Ricavare con un coppa pasta dei cerchi e con uno più piccolo praticare un foro centrale. Ritagliare dei quadrati di carta forno sulle quali adagiarvi le ciambelle. Recuperare la pasta di scarto per dare vita a nuove forme.
Adagiare le ciambelle su una leccarda, coprire con pellicola protettiva e riporre in forno con la luce accesa a lievitare almeno 2 ore.
Versare l’olio in un tegame profondo, portarlo alla temperatura di circa 170°C con una fiamma media, friggere poco alla volta le graffe eliminando il quadrato di carta forno, girare le ciambelle fino a raggiungere una foratura uniforme su ambo i lati. Fare assorbire l’eccesso di unto su carta assorbente.
In una ciotola miscelare lo zucchero semolato con lo zucchero a velo e passarvi immediatamente le graffe calde per fare aderire lo zucchero.
Le nostre buonissime graffe napoletane sono pronte, gustate tiepide sono il top.

Paola ti consiglia

… sai che:

– si conservano per alcuni giorni in un contenitore idoneo e protetto

– scaldare leggermente per ottenere il meglio

– è possibile aromatizzare anche con scorza d’arancia

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.