Crea sito

Pasta frolla senza lattosio

Pasta frolla senza lattosio ovvero senza l’aggiunta del burro unico ingrediente della ricetta con presenza di lattosio. Molte persone risultano essere intolleranti al lattosio che è il principale zucchero del latte, in commercio esistono molti prodotti privi di lattosio. Qui vi presento una pasta frolla priva di burro e preparata con semplice olio di girasole. La quantità di olio da aggiungere in sostituzione del burro non è di pari peso ma su 100 g di burro si utilizzano non più di 70 ml di olio.

Pasta frolla senza lattosio
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Farina 250 g
  • Olio di semi di girasole 80 ml
  • uovo 1
  • Zucchero 120 g
  • Scorza di limone mezza

Preparazione

  1. frolla

    Su un piano di lavoro versare la quantità di farina indicata, aggiungere il pizzico di sale, lo zucchero e la scorza grattugiata di mezzo limone, miscelare tutte le parti solide. Praticare una conca centrale e aggiungere un uovo che andrà battuto leggermente con una forchetta e l’olio di girasole. Pian piano integrare la farina fino a formare un panetto morbido e compatto. Infarinare il panetto e avvolgerlo con della pellicola alimentare e riporla in frigorifero a raffreddare almeno 30 minuti. Dopo il tempo di riposo prelevare la pasta frolla senza lattosio dal frigorifero e stendere l’impasto su un piano infarinato. Con questa questa preparazione di pasta frolla all’olio puoi utilizzarla per preparare golose crostare, saccottini, tartellette, biscotti, piccola pasticceria …

  2. Pasta frolla senza lattosio

    Il risultato finale è ottimo …

    Buon appetito

    Non dimenticare di aggiungere l’ingrediente principale della vita: l’amore

    Se desideri puoi seguire la mia pagina su Facebook: https://www.facebook.com/unavitaincucina/

    Ti potrebbe interessare anche:

    Marmellata di cipolla

    Confettura di fragole

    Confettura di melagrana

    Confettura di cachi

    Confettura di mele cotogne

    Confettura di prugne

    Le differenze tra “marmellata”, “confettura” e “gelatina”

     

Note

… sa che:

  • non eccedere con l’aggiunta di olio
  • l’impasto risulta più friabile
  • prima dell’utilizzo fare riposare l’impasto in frigorifero
  • cucinare la preparazione scelta in forno caldo a 180°C
  • conservare per qualche giorno in contenitori protetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.