Crea sito

Marmellata di arance

La gelatina o marmellata di arance è preparata solo con succo di arance. Per chi ama i sapori intensi apprezzerà la preparazione di questa gelatina di arance.

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • arance (Ribera) 9
  • Zucchero 500 g
  • limone 1
  • Mele 2

Preparazione

Preparazione

  1. Lavare molto bene gli agrumi. Con l’aiuto di un spremiagrumi spremere sia le arance che il limone. Raccogliere il succo in un contenitore che andrà coperto con pellicola alimentare. Utilizzare la buccia del limone e di due arance. Dividere le calotte in quattro pezzi e con l’aiuto di un coltello eliminare la parte bianca della buccia.

  2. Nel frattempo sanificate i vasetti che ospiteranno la gelatina. I vasetti devono essere sterilizzati sia se si utilizzano i vasetti nuovi che già usati. Sterilizzare i vasetti è fondamentale per conservare a lungo e in modo sicuro le conserve casalinghe. Metodo di bollitura per sterilizzazione: In una capiente pentola mettere dei canovacci che andranno ad avvolgere i vasetti, riempire d’acqua e portare a bollore, dopo 20 minuti introdurre anche i coperchi, proseguire con la sanificazione. Con l’aiuto di una pinza capovolgere i vasetti.

    Tagliare a julienne le scorze e metterle a bagno in acqua fredda per circa 1 ora, privandole così da eventuali impurità e dagli oli essenziali. Lavare e sbucciare le mele.

  3. Nel frattempo porre sulla fiamma una pentola capiente con lo zucchero, il succo di arancia e le mele tagliate a pezzi.

     

     

  4. Cuocere a fuoco moderato per 30 minuti. Evitare di coprire completamente con un coperchio la pentola per evitare la fuoriuscita del composto. Con l’aiuto di un minipimer frullare la marmellata. Dopo 30 minuti aggiungere le scorzette di agrumi e proseguire la cottura per altri 15 minuti. Fare la prova piattino (prelevare con un cucchiaino la gelatina e versarla su un piattino per verificare la consistenza). Con l’aiuto dell’apposito imbuto per marmellate invasare ancora bollente la gelatina. Chiudere rapidamente e capovolgere il vasetto per creare il “sottovuoto”.

  5. La gelatina di arance è pronta. Lasciarla a riposo per qualche giorno prima di utilizzarla per farcire della buona Pasta frolla  per preparare un ottima crostata.

    Può esserti utile leggere l’articolo Le differenze tra “marmellata”, “confettura” o “gelatina”

    Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle ” linee guida del Ministero della salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

    Buon appetito

    Non dimenticare di mettere l’ingrediente principale della vita: l’amore

    ti potrebbe interessare anche:

    Crostata con confettura di albicocche

    Linzer torte

    Torta di mele e uvetta

    Torta pera e cioccolato

    Torta panna e cioccolato

    Biscotti Morselletti

     

Note

… sai che:

  • le bucce di arancia puoi utilizzarle in vari modi: essiccarle sui termosifoni per profumare l’ambiente, candirle, essiccarle per poi polverizzarle da utilizzare come aroma nei dolci oppure fare un buonissimo liquore all’arancia Liquore al mandarino (sostituisci con la buccia d’arancia)
  • l’aggiunta delle mele, ricche di pectina, servono a dare la densità alla marmellata

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.