Crea sito

Paella

Paella, un gustoso e scenografico piatto tradizionale della cucina spagnola a base di riso, zafferano, pesce o carne, cucinata nella classifica paellera. La paella è conosciuta su tutto il territorio, le sue origini nascono a Valencia per poi diffondersi su tutto il territorio, di questa gustosa preparazione non esiste una vera e propria ricetta ma molte varianti che cambiano a seconda della stagione, dell’offerta di mercato e delle tradizioni. La ricetta Valenzana prevede riso, carne di pollo e coniglio marinate, taccole, fagioli spagna, pomodoro, peperoni e tocco finale di rosmarino. La variante più comune è la paella de Marisco ovvero ai frutti di mare che sostituiscono la carne. Ottima anche la versione preparata con pesce e carne di pollo … i fagioli possono essere sostituiti con i piselli e le taccole con i fagiolini. La paella si prepara nella caratteristica paellera, il riso e il suo condimento sono portati a cottura da un buon fumetto di pesce e in alcune zone, come Alicante, con la salsa salmorreta, tipica salsa spagnola. Come già detto,Salsa salmorreta le varianti ci sono ma è certo che sono tutte eccezionali …

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaSpagnola

Ingredienti per la preparazione

  • 500 gRiso Bomba (O Carnaroli)
  • 500 gCozze
  • 300 gCalamari
  • 300 gSeppie
  • 200 gmazzancolle
  • 8Gamberoni
  • 8Scampi
  • 1.5 lfumetto di crostacei
  • 2 bustineZafferano
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Strumenti utilizzati

  • Pentola
  • Paellera
  • Cucchiaio di legno
  • Coltello
  • Tagliere
  • Ciotola

Preparazione della “paella”

  1. Eliminare testa e carapaci a gamberoni, scampi, mazzancolle, tenere da parte 4 gamberoni e 4 scampi per guarnire la preparazione finale.

  2. Calcolare che il brodo dovrà essere 3 volte il peso del riso, pertanto su 500 g di riso ci vogliono 1,5 l di fumetto. Porre gli scarti in una pentola aggiungendo cipolla, sedano, carota, aglio e prezzemolo. Cuocere per 45 minuti. Filtrare il fumetto di crostacei. Aggiungere lo zafferano e miscelarlo nel brodo.

  3. Preparare un trito di aglio, prezzemolo unendo un filo d’olio evo.

  4. In una pirofila sistemare i crostacei puliti e marinare con il trito di aglio e prezzemolo per circa 1 ora.

  5. Eliminare ogni parte di scarto da seppia e calamaro, tagliare a piccoli pezzi. Pulire le cozze.

  6. Preparare la salsa salmorreta con peperone, pomodori, cipolla, aglio, prezzemolo, vino, olio evo, sale, cuocere per 40 minuti, frullare.

  7. Nella paellera versare dell’olio evo e rosolare per pochi minuti i gamberoni, le mazzancolle e gli scampi, mettere da parte. Proseguire a cuocere i calamari e le seppie.

  8. Riso bomba, si trova comunemente nei supermercati altrimenti sostituire con il riso Carnaroli.

  9. Aggiungere il riso e tostare per pochi minuti.

  10. A questo punto aggiungere la salsa salmorreta e pian piano integrarla al riso.

  11. Aggiungere le cozze.

  12. Unire tutto il fumetto di crostacei filtrato. Agitare la paellera senza mescolare e cuocere a fiamma dolce, dopo 15 minuti circa aggiungere le mazzancolle e i crostacei non interi. Aggiustare di sale e pepe, portare a cottura sempre e solo agitando la paellera.

  13. Portare il forno a 200°. Negli ultimi 5 minuti di cottura, adagiare i crostacei lasciati interi in superficie e fare gratinare la paella in forno caldo per 5 minuti.

  14. La nostra gustosa paella è pronta per deliziarvi.

Paola ti consiglia …

… sai che:

– il fumetto di crostacei è consigliabile da utilizzare per rilasciare il suo intenso aroma

esistono paellere monoporzioni e tradizionalmente il consumo della paella è diretta nel tegame di cottura

– gli ingredienti possono variare in base all’offerta di mercato e alle tradizioni del luogo

Strumenti utili

Paellera 40 cm

https://www.amazon.it/dp/B004VQT93I/?tag=gz-blog-21&ascsubtag=0-f-n-av_unavitaincucina

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.