Crea sito

Paella

Paella, un gustoso e scenografico piatto tradizionale della cucina spagnola a base di riso, zafferano, pesce o carne, cucinata nella classifica paellera. La paella è conosciuta su tutto il territorio, le sue origini nascono a Valencia per poi diffondersi su tutto il territorio, di questa gustosa preparazione non esiste una vera e propria ricetta ma molte varianti che cambiano a seconda della stagione, dell’offerta di mercato e delle tradizioni. la ricetta Valenzano prevede riso, carne di pollo e coniglio marinate, taccole, fagioli spagna, pomodoro, peperoni e tocca finale di rosmarino. La variante più comune è la paella de Marisco ovvero ai frutti di mare che sostituiscono la carne. Ottima anche la versione preparata con pesce e carne di pollo … i fagioli possono essere sostituiti con i piselli e le taccole con i fagiolini

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaSpagnola

Ingredienti per la preparazione

  • 500 gRiso Bomba (O Carnaroli)
  • 500 gCozze
  • 500 gVongole veraci
  • 300 gCalamari
  • 300 gSeppie
  • 300 gGamberetti
  • 8Gamberoni
  • 8Scampi
  • 3Pomodori ramati
  • 1Peperone
  • 1 lFumetto di crostacei
  • 2 bustineZafferano
  • 1 cucchiainoPaprika dolce
  • Mezzo bicchiereVino bianco
  • q.b.Cipolla
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 200 gFagioli bianchi (O piselli)

Strumenti utilizzati

  • Pentola
  • Paellera
  • Cucchiaio di legno
  • Coltello
  • Tagliere

Preparazione della “paella”

  1. fumetto di pesce

    Preparare un buon fumetto di pesce mettendo in una pentola 1 litro d’acqua, un pezzetto di cipolla, i carapaci dei gamberi e eventuali teste, un pomodorino, una carota a pezzetti … cuocere per circa 30 minuti. Salare e tenere da parte.

  2. Eliminare ogni scarto a seppie e calamari, tagliare il tutto in piccoli pezzi

  3. Tagliare a cubetti i pomodori e il peperone

  4. Lavare bene vongole e cozze

  5. Lavare ed eliminare i baffi ai gamberoni e scampi

  6. Nella paellera versare generosamente dell’olio evo, appassire uno spicchio d’aglio privato di pellicina e anima, aggiungere le seppie e i calamari a pezzi, subito dopo cozze e vongole, coprire con il coperchio il tegame, una volta aperti i molluschi sfumare con il vino bianco. Evaporata la parte alcolica aggiungere i pomodori, il peperone, i fagioli o piselli, la paprika dolce e lo zafferano

  7. Aggiungere il riso e il brodo di pesce filtrato, mescolare per integrare tutti gli ingredienti, proseguire la cottura senza più mescolare. A metà cottura unire gamberoni e scampi.

  8. La fiamma deve essere media bassa. Ci vorrà circa 30 minuti di cottura, comunque verificare. A fine cottura controllare la sapidità e pepare.

  9. A fine cottura la paella si presenta nel suo splendore, il profumo e il sapore è sicuramente inebriante. Servire e gustare calda

Paola ti consiglia …

… sai che:

– è possibile utilizzare altre tipologie di pesce

– il fumetto di pesce è consigliabile da utilizzare per rilasciare il suo intenso aroma

– per dare una nota di colore è possibile utilizzare metà peperone rosso e l’altro verde

– è possibile utilizzare o i fagioli o i piselli

– la paellera è una padella a due manici molto larga e bassa (5/6 cm)

– esistono paellere monoporzioni e il consumo della paella è diretta nel tegame di cottura

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.