Olio santo

Olio santo o olio piccante, altro non è che l’infusione di peperoncino piccante in un buon olio evo, utilizzato successivamente per condire varie preparazioni donando quell’aroma intenso di piccante … Ci sono molte versioni per la sua conservazione ma una cosa è certa il peperoncino deve essere ben asciutto, non deve avere nessuna parte umida, la quale darebbe vita ad alterazioni nocive. Per una buona riuscita della preparazione dell’olio santo è consigliabile procedere all’essiccazione  del peperoncino, questo passaggio è importantissimo per evitare la proliferazione del botulino. ESSICCAZIONE: lavare e asciugare accuratamente i peperoncini, stenderli su un panno pulito ed esporli al sole fino a disidratarli, saranno pronti quando si sbriciolano tra le mani. Ricordiamo che i semi sono la parte più piccante del prodotto, pertanto valutare se utilizzare polpa e semi a seconda dei vostri gusti. Se il prodotto è troppo piccante utilizzare dei guanti in lattice per la lavorazione. In commercio ci sono moltissime varietà di peperoncino con il loro grado di SHU, a voi la scelta …

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Giorni
  • Porzioni
  • CucinaItaliana
656,00 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 656,00 (Kcal)
  • Carboidrati 3,78 (g) di cui Zuccheri 2,04 (g)
  • Proteine 0,80 (g)
  • Grassi 74,74 (g) di cui saturi 10,67 (g)di cui insaturi 0,05 (g)
  • Fibre 0,60 (g)
  • Sodio 2,80 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la preparazione

  • 200 gpeperoncino piccante
  • 400 mlOlio extravergine d’oliva

Strumenti utilizzati

Preparazione dell’olio santo

  1. Lavare e asciugare il peperoncino scelto, formare una collana  di peperoncini e appenderli ad un chiodo con esposizione al sole oppure stenderli su un cesta, evitare le ore notturne e le giornate piovose, l’esposizione dura fino al raggiungimento della totale essiccazione del prodotto. L’essiccazione può avvenire in forno alla temperatura di 90° per 90 minuti circa (varia in base alla grandezza del peperoncino) oppure tramite un essicatore. Peperoncino piccante macinato.

  2. Se il peperoncino è molto piccante utilizzare dei guanti in lattice. Con l’aiuto di una forbice tagliare a pezzetti il peperoncino essiccato.

  3. Versare una certa quantità di peperoncino in vasetti sanificati rispettando le norme vigenti in merito, il contenitore da utilizzare è preferibile che sia di piccole dimensioni, versare l’olio evo e lasciare a riposo almeno un mese prima di gustarlo. Il nostro olio santo è pronto … 

Paola ti consiglia …

… sai che:

– utilizzare peperoncino secco

– se l’olio presenta alterazioni o fermentazioni eliminare immediatamente

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.