Crea sito

Tagliatelle al ragù

Le tagliatelle al ragù sono un primo piatto elaborato ma al contempo semplice. Di grande effetto e adatte a qualsiasi ricorrenza. Che sia il pranzo della domenica o una festività particolare, riusciranno a mettere d’accordo tutti.
Io ho usato delle tagliatelle già pronte, comprate al supermercato ma, se avete l’opportunità di prepararle in casa, date pure il via libera alla vostra creatività!
Il ragù scelto è stato preparato per diverse ore. Circa tre ore e mezza, per essere precisi.
Ognuno ha la propria ricetta in merito. C’è chi mette il concentrato di pomodoro e chi ne fa a meno. Chi smezza alla fine con un po’ di latte e chi lo lascia in purezza.
Chi mette, come molti noi siciliani, i pisellini freschi (o surgelati), chi nulla e chi addirittura vi aggiunge i funghi.
Insomma il mondo della cucina è vario e variopinto! Ognuno ha le sue usanze e culture in merito.
Paese che vai… Ragù che trovi.
Se vi piace però la mia proposta, ecco per voi la ricetta!
https://blog.giallozafferano.it/franpasefora/ragu-alla-siciliana-con-piselli/

tagliatelle al ragù
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le tagliatelle al ragù

  • 250 gtagliatelle all’uovo
  • 1cipolla
  • 1costa di sedano
  • 1carota
  • 150 gpisellini
  • 500 gmanzo tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe nero
  • Mezza confezioneconcentrato di pomodoro
  • 500 mlpassata di pomodoro
  • acqua
  • Mezzo bicchierelatte
  • caciocavallo
  • Mezzo bicchierevino bianco

Preparazione delle tagliatelle al ragù

  1. Amici, inutile dirvi che la parte della preparazione più lunga di questa ricetta è il ragù.

    Per prima cosa farete un trito di cipolla, carota e sedano. Potrete usare il tritatutto per velocizzare i tempi.

    https://www.amazon.it/dp/B00405RLBM?tag=gz-blog-21&linkCode=osi&th=1&psc=1&ascsubtag=0-f-n-av_franpasefora

  2. Oppure fare tutto a mano, anche se ci vorrà più tempo, magari aiutandovi con una mezzaluna.

    (con il coltello i tempi si allungano ancora)

    https://www.amazon.it/dp/B007NZQQA8?tag=gz-blog-21&linkCode=osi&th=1&psc=1&ascsubtag=0-f-n-av_franpasefora

  3. In una grande pentola farete stufare con dell’olio extravergine di oliva tutte le verdure, aggiungendovi anche i pisellini (freschi o surgelati).

    Non appena saranno appassite vi unirete il trito di manzo che farete rosolare per almeno cinque minuti.

  4. Preferibilmente sarebbe il caso usare carni non troppo magre, per un ragù un po’ più grasso e gustoso.

  5. Non appena la carne sarà ben rosolata ( la mescolerete spesso ), sfumerete con mezzo bicchiere colmo di vino bianco.

    Io lo uso bianco, ma se preferite quello rosso, andate pure tranquillissimi!

  6. Quando il vino sarà evaporato, aggiungerete mezzo tubetto di doppio concentrato di pomodoro, la passata, e diluirete tutto con abbondante acqua.

  7. A questo punto farete cuocere il tutto a fiamma bassa, controllando il ragù almeno ogni quarto d’ora e aggiungendo al bisogno altra acqua, fino a fine cottura.

  8. Dopo tre, quattro ore il ragù sarà pronto. Aggiungerete il sale, un po’ di pepe e mezzo bicchiere scarso di latte, giusto per smorzare il pomodoro (facoltativo).

  9. Con le quantità ottenute potrete conservare la metà del ragù in una boccia, magari facendo il sottovuoto e usarlo nei giorni a seguire (massimo 2) o congelarlo (se avete utilizzato solo ingredienti freschi).

  10. In una pentola con abbondante acqua salata, portata a bollore, tufferete le tagliatelle.

    Le scolerete al dente le condirete con abbondante ragù.

    Le servirete, a piacere, con del caciocavallo grattugiato da spolverare sopra.

    Buonissime.

  11. tagliatelle al ragù

    Buon appetito, foodlovers!

    Alla prossima golosa ricetta …

4,8 / 5
Grazie per aver votato!