Crea sito

Idee per San Valentino

Idee per San Valentino (?)

Andare a cena fuori era la soluzione più semplice, per sentirsi coccolati in due, in mezzo alla gente ma sempre un po’ fuori dal mondo.

Ritagliati in un tavolino intimo, ma serviti e accolti da qualcuno. Durante la pandemia è cambiato tutto. Anche il nostro modo di vivere e festeggiare le ricorrenze speciali.

Questa volta si è un po’ costretti ad organizzare qualcosa di estremamente bello in privato.

Per me non è la prima volta in realtà… E non deve essere necessariamente la festa degli innamorati a dettarmi la voglia di filare dritta tra i fornelli, nella speranza di preparare qualcosa di sorprendente e buono.

Una volta accadde a Roma ed era assolutamente un giorno qualunque:

https://blog.giallozafferano.it/franpasefora/fantasie-a-sorpresa/

Ma ci fu anche un San Valentino casalingo, che profumava di pistacchi. Eravamo due golosi, in preda alla voglia di sperimentare cose nuove…

https://blog.giallozafferano.it/franpasefora/valentines-day/

Quel giorno, addirittura, mi chiamò mio fratello che aveva dimenticato di fare delle cose al bar. Era tardissimo e la nostra festa fu interrotta così… Ma questo imprevisto la rese ancora più memorabile, tanto che ne parlo ancora. Con ovvia emozione.

Quest’anno non so ancora come andrà, cosa mangeremo, che tipo di sorrisi riempiranno la giornata, ma mi basta sapere che sarà con lui.

Nella vita ho creduto tante volte di essere innamorata di qualcuno, anche per un solo istante. Mi perdevo dentro ad una canzone e non ne uscivo più. Ero tra le nuvole e mi immaginavo stretta tra le braccia di una persona che avesse bisogno di me. Avevo un gran bisogno di qualcuno che mi considerasse qualcosa di estremamente miracoloso e bello nella sua vita. Volevo essere salvata, se così si può dire, dalla noia di una vita apparentemente senza senso.

Dietro ogni mia fantasia, piccola o grande, che viaggiava in lungo e largo nella mia mente, si celava un egoismo enorme da cui non riuscivo a liberarmi. La verità è che non ero pronta per amare. Volevo solo soddisfare il mio desiderio di primeggiare nei pensieri di qualcuno. Di diventare stella cometa, sole e luna.

Ho fatto del male, senza mai desiderarlo. Un male involontario che mi si è sempre rivolto contro come un coltello che non ha manici, ma solo lame. Solo quando ho smesso di pensare unicamente a me, mi sono accorta di essere davvero innamorata. E non era solo un dubbio o un piccolo tarlo nella mente, ma una certezza prepotente che non mi dava più scampo.

Non esistono scelte sbagliate, quando si seguono i cocci di un cuore fatto a pezzi. Questi si ricompongono sempre come un puzzle davanti alla persona giusta. Forse è proprio per questo motivo che ad oggi sto bene. Perché avevo bisogno di perdermi per ritrovarmi.

E l’amore è diventato quell’ingrediente segreto in cucina, che mi fa preparare, nonostante il mio essere incapace, qualcosa di appetibile da portare a tavola.

Giusto giusto ho pure il fidanzato super goloso… Sarà una coincidenza?

Spero di non essere stata banale o patetica. Avevo solo voglia di aprirmi un po’ con chi mi legge.

Ps. Io per San Valentino non ho ancora idee, ma se voi ne siete ricchi, lasciate pure un commento!