Crea sito

Ricetta delle impanate

Ho affinato la ricetta delle impanate. Sono soddisfatta dell’ultimo risultato ottenuto. Buonissima. Molti la chiamano “pizza ripiena”, “focaccia”, “rustico”, ma solo noi siciliani ( nello specifico gelesi ), sappiamo davvero cosa siano le impanate. Uniche nel loro genere, difficili da imitare. Io, ad ogni modo, ho cercato di dare il meglio di me per riprodurle fedeli alle originali. Una bontà senza eguali. Per molti niente è più buono di una pizza fumante, ma credetemi se vi dico che anche le impanate sono un’eccellenza culinaria da sfornare e gustare.
https://blog.giallozafferano.it/franpasefora/la-mia-prima-impanata/
Seguitemi su facebook, se volete rimanere aggiornati sulle ricette che pubblico!
https://www.facebook.com/Blogdifranpasefora

impanate
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le impanate

  • 300 gfarina di grano duro
  • 220 gfarina 00
  • 2 glievito di birra
  • 350 gacqua
  • 12 gsale
  • 7 golio extravergine d’oliva

Per il ripieno

  • Mezza confezionepolpa di pomodoro
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • 1cipolla
  • spinaci
  • 150 gprosciutto cotto
  • 1mozzarella
  • provola dolce
  • Grana Padano DOP
  • olive nere

Preparazione delle impanate

  1. Per preparare l’impasto delle impanate, setaccerete in un’ampia ciotola le due farine. Dunque vi mescolerete per bene il sale. Aggiungerete il lievito disciolto nell’acqua e l’olio extravergine di oliva ed impasterete fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo per venti minuti.

    Dunque sigillerete ermeticamente il contenitore e lo riporrete nella parte più fredda del frigorifero.

  2. Dopo circa 36 ore lo tirerete fuori e lascerete lievitare l’impasto per quattro ore a temperatura ambiente.

    Quindi dividerete l’impasto in due panetti infarinati leggermente con un po’ di semola rimacinata di grano duro, che farete lievitare ancora per altre tre, quattro ore.

  3. Nel frattempo in una padella avrete cotto gli spinaci. Io uso quelli surgelati. Basterà cuocerli con un soffritto di cipolla, sale e pepe per circa sette minuti.

    Una volta intiepiditi li strizzerete per bene. Io ripeto questa operazione più volte per evitare il rilascio di acqua in eccesso quando andremo a farcire l’impanata.

    Cuocerete quindi anche un po’ di polpa di pomodoro in un pentolino per una decina di minuti che salerete e insaporirete con del basilico fresco.

  4. Quando i panetti saranno ben gonfi, trascorso il tempo di lievitazione, in un’ampia teglia unta di olio extravergine di oliva, inizierete a stendere il primo.

    Quindi condirete con il prosciutto cotto, la mozzarella sfilacciata, gli spinaci strizzati, le olive nere, la provola dolce, qualche cucchiaio di polpa di pomodoro e una spolverata di grana.

  5. Ricoprirete quindi il tutto con la stesura del secondo panetto. Olierete un po’ la superficie dell’impanata e la infornerete in forno preriscaldato al massimo statico.

    Quindi la cuocerete per circa un quarto d’ora, venti minuti.

  6. Una volta sfornata, la girerete e proseguirete la cottura per altri cinque, dieci minuti.

  7. Quindi la sfornerete, lascerete intiepidire e servirete!

4,7 / 5
Grazie per aver votato!