Crea sito

La pasta al forno di nonna Lina

Tra i tanti pregi che porta con sé la domenica, vi è sicuramente il buon cibo. Noi meridionali, di rado rinunciamo a pranzi completi e impegnativi. Qui da noi vi è addirittura la tradizione di far seguire a tante portate pure un gran bel vassoio di dolci comprati in pasticceria. Insomma, siamo proprio dei mangioni.

Cari foodlovers, anche oggi ho deciso di non abbandonarvi. La domenica ci si dovrebbe riposare, ma per me scrivervi non è un lavoro e sono contenta di raccontarvi quanto bene ho pranzato oggi. Chissà in quanti pensano che io sia patetica o ridicola. Chissà quanti mi stimano e adorano alla follia. Alcuni diranno di me che sono un genio o che sono una maga a scrivere. Che sono una forchetta! Ma anche un cucchiaio! Chissà in quanti si domandano se io in fondo sia nient’altro che questo: un erogatore di ricette. Chissà se immaginerete mai quanto poco me ne importa! Che bugiarda. In fondo, la verità è che spero siate lieti di leggermi. I contenuti che ho scelto di portare sono quelli che sono. Io ovviamente ho tanto, troppo da dire. Troppo tanto altro.

Ma questo è un blog di cucina. Quindi sono qui ancora una volta solo per farvi venire l’acquolina in bocca ed una voglia matta, spasmodica, di mettervi in gioco tra i fornelli. Oppure, se già siete quasi chef stellati, di conoscere quello che passa dai miei occhi, dal mio olfatto, dalle mie papille gustative e, perché no, invitarvi a portarlo pure nelle vostre imbandite tavole.

Oggi, sto ancora finendo di digerire il pranzo della nonna. Credo si sia superata. Mannaggia pure a me che davanti a tanto ben di Dio non so darmi freni. E vai con l’insalata stasera. Non si poteva fare altrimenti. Non dopo appunto la sua meravigliosa, superlativa e unica pasta al forno di cui ci siamo felicemente abbuffati.

Il suo ragù è un capolavoro, arricchito dai pisellini primavera. Poi usa tutti ingredienti di qualità. Mette le uova sode, la mozzarella, il prosciutto cotto e perfino la besciamella. Non potevo non postarvela. Chissà come la fate voi. Chissà quante ricette esistono della pasta al forno. Il mio ideale perfetto però resta come me la fa lei e solo lei. Grazie alla nonna Lina! Un abbraccio foodlovers. Alla prossima domenica. Scherzo. Vi scriverò prestissimo di nuovo. Ciau!