Crea sito

Pennette con pachino, rucola e tonno


Le cose apparentemente più semplici a volte si portano dietro le preparazioni più articolate. Vi chiederete cos’ha di speciale il primo che vi sto proponendo. Vi dico con grande sincerità che dietro gli ingredienti scelti ci sono precisi tempi di preparazione e dedizione. Questa in fondo è la cucina, quando la si esige raffinata. Altrimenti non cucinate. Imbottitevi un panino. Già. L’altro ieri ho mangiato piadine. Come avrete notato sono ferma da un po’ con il blog. Ho passato giorni intensi e non ho avuto il tempo di buttare giù due righe e fare foto a qualche piatto preparato da me. Credetemi, è stato tutto un corri corri. So che però non si sta qui a parlare di questo. Quindi andiamo al dunque. Ah si, dicevo, l’altro ieri, le piadine. Di solito mi piacciono con speck, scamorza e rucola. Mi è avanzata molta rucola. Quindi se non la smaltisco oggi, posso buttarla domani. A pranzo ho mangiato un purè fresco di patate e un’insalata di finocchi e la mia idea di cena per stasera è un buon piatto di pennette con pomodori pachino, pesto di rucola e tonno. Una pietanza completa e anche visivamente bella. Ovviamente giocate con la fantasia. Al posto del tonno ad esempio potreste usare dei gamberetti.  Oppure, se non amate il pesce, della pancetta a cubetti. Sperimentate, amici. Con criterio, esperienza, buon gusto, ma sperimentate.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gPenne Rigate
  • 10Pomodori di Pachino
  • 160 gTonno sott’olio
  • 2 spicchiAglio
  • 40 gRucola
  • 1 bicchierinoOlio di oliva
  • 3 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP

Preparazione

  1. Per prima cosa dovrete preparare il vostro pesto. Iniziate a tagliuzzare la rucola con un coltello. Dovrete sminuzzarla il più possibile, per frullarla dopo con più facilità. Munitevi due spicchi di aglio. Affettatelo piccolissimo e aggiungetelo alla vostra rucola con due cucchiai di parmigiano e il vostro mezzo bicchiere di olio. Frullate il tutto. Aggiungete olio se troppo denso o del parmigiano se troppo liquido. Ovviamente se vi trovate pinoli o mandorle, potrete frullarle pure insieme al resto, per avere un pesto più fedele alle ricette tradizionali. Vi garantisco però che per questo piatto, va bene anche farne a meno. Seguite comunque sempre il piacere del vostro palato e di chi mangia con voi. A questo punto il vostro pesto sarà pronto, tenete quello che pensate sia sufficiente a condire la pasta, il resto mettetelo in una boccia di vetro ben chiusa e congelatelo. Non avrete buttato rucola e vi potrebbe tornare utile per qualche piatto futuro.


  2. Lavate accuratamente i vostri pomodori pachino. In seguito fateli lessare circa due minuti in un pentolino. Scolateli e spellateli accuratamente. Potreste anche evitarvi questo passaggio, ma togliere la buccia renderà il vostro piatto sicuramente più gradevole e raffinato. Una volta spellati i pomodori, fateli a pezzettini e scaldateli in una padella con un pizzico di sale e un filo di olio per una decina di minuti. Scolate le vostre latte di tonno e unitele al pomodoro in padella e continuate a fiamma dolce per altri cinque minuti.

  3. Cuocete le vostre pennette. Scolatele al dente. Unite un cucchiaio di acqua di cottura al vostro preparato di pomodoro pachino e tonno e fategli saltare su la vostra pasta per qualche minuto. In fine aggiungete due o tre cucchiai di pesto di rucola, preparato in precedenza. Mescolate e servite. Buon appetito!

/ 5
Grazie per aver votato!