Crea sito

TORTA ALLE MELE DI ZIA FRANCESCA – RICETTA RUMENA

 

Non farti trarre in inganno dall’aspetto non proprio accattivante di questo dolce.

Si tratta di una ricetta semplice che proviene dalla Romania, insegnata alla zia Francesca, da Mimi, una sua cugina rumena. La mangiamo da anni e, devo dire, che come zia Checca, non la fa nessuno. Però seguendo bene le istruzione ed esagerando con le mele, il risultato è decisamente soddisfacente, anche quando la preparo io.

Se vi piacciono le torte di mele non fatevi scappare questa ricetta.

Ah, già zia Checca ha appena compiuto 91 anni!

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12
  • Costo: Basso

Ingredienti

SFOGLIA

  • Latte 8 cucchiai
  • Olio di semi 8 cucchiai
  • Zucchero 8 cucchiai
  • Farina 00 q.b.
  • succo di l 1 cucchiaino
  • Bicarbonato 1 cucchiaino
  • Sale 1 pizzico

RIPIENO

  • Mele renette 8
  • Zucchero 3 cucchiai
  • Grappa 3 cucchiai
  • Biscotti secchi 8

Preparazione

  1. Cospargi il fondo con i biscotti sbriciolati, poi distribuisci sopra le mele.
    Infine ricopri con la sfoglia rimasta, tirata molto sottile su un foglio di carta da forno, per non romperla al momento di stenderla sulle mele. Sigilla i bordi ed inforna a 160° per un’ora circa a forno freddo.
    Fai raffreddare, taglia a quadrati, cospargi di zucchero al velo.

SFOGLIA

  1. Impasta tutti gli ingredienti con tanta farina quanta ne serve per ottenere un impasto sodo ed elastico. Aggiungi anche, alla farina, il bicarbonato attivato con succo di limone che sostituisce il lievito, ed il sale.
    Dividi in due parti la sfoglia, di cui una un po’ più piccola.
    Stendi la più grande con il mattarello, molto sottilmente, e fodera il fondo ed i bordi di una teglia quadrata o rettangolare circa 28 cm. di lato.

RIPIENO

  1. Prepara il ripieno tagliando a fettine sottilissime le mele lavate e sbucciate. Aggiungi la grappa e lo zucchero.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Marianna Maraga è una creativa prestata, forse per sbaglio, alla pubblica amministrazione. I colori e la loro coordinazione armonica sono la cifra stilistica di tutti i suoi progetti, dalla semina dell'orto, al knit design, passando per l'arredamento, la sartoria e la cucina, da sempre, sua grande passione. Questo blog nasce da un progetto incompiuto: la creazione di una raccolta di ricette con menu monocolore che si intitolava appunto 'Cucinaatintaunita'. Per questo le ricette sono archiviate innanzitutto per colore. Marianna vive nelle Dolomiti con la sua famiglia, un marito, un adorabile bambino e una comunità di amici sempre presenti ai suoi inviti a cena. Adora il rosso. https://www.facebook.com/cucinaatintaunita https://twitter.com/MaragaMarianna https://www.instagram.com/cucinaatintaunita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.