Crea sito

LEMON PIE

Un dolce già visto, ma sempre apprezzato e molto scenografico. La lemon pie deve la sua popolarità in tutto il mondo al fatto che in un solo morso offre la possibilità di mettere insieme la croccantezza della frolla, la piacevole acidità della crema al limone e la sofficità e dolcezza della meringa appena cotta in formo per alcuni minuti.

  • DifficoltàAlta
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni12
  • CucinaItaliana

Ingredienti

FROLLA

  • 225 gFarina 00
  • 1Uova
  • 1Tuorli
  • 90 gBurro
  • 90 gZucchero
  • 1 cucchiaioLievito chimico in polvere
  • 1 bustinaVanillina
  • 1 pizzicoSale

CREMA AL LIMONE

  • 100 gBurro
  • 2Uova
  • 2Limoni
  • 1 cucchiaioScorza di limone
  • 140 gZucchero
  • 3 cucchiaiCrema pasticcera

MERINGA

  • 3Albumi
  • 100 gZucchero
  • 1 cucchiainoScorza di limone
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. FROLLA DI BRUNA – Impasta i tuorli, la vanillina, la scorza di limone grattugiato, un pizzico di sale con lo zucchero e 2/3 della farina su una spianatoia fino a formare un panetto. Amalgama il burro preso direttamente dal frigorifero e spezzettato con una forchetta al resto degli ingredienti. Unisci due panetti. Questa operazione aiuta ad amalgamare il burro con maggiore facilità e a far sì che non si renda necessario aggiungere altra farina che renderebbe la frolla meno friabile. Stendi la frolla con il mattarello in una sfoglia abbastanza sottile e adagiala in uno stampo da 24 cm di diametro ben imburrato ed infarinato o foderato di carta da forno. Bucherella il fondo copri con alluminio. Metti in forno a 180° C per 20-25 minuti. CREMA AL LIMONE – Fai sciogliere il burro (50gr.), unisci il succo dei limoni e un cucchiaino di scorza di limone grattugiata, lo zucchero (100 gr.) le uova e fai cuocere la crema in un bagnomaria caldo fino a quando si sarà addensata. Falla raffreddare, unisci la crema pasticcera. Elimina il foglio di alluminio sul fondo della crostata e spalmala di crema. Monta a neve fermissima gli albumi con lo di zucchero fino ad ottenere un composto lucido. Utilizza per questo lo stesso bagnomaria caldo. Il risultato potrà essere migliore usando zucchero a velo, ma, come raccomando sempre, preparato al momento e non acquistato. Le farine in parte contenute nei prodotti industriali impedirebbero alla meringa di montare al giusto livello. Spalma sulla crema la meringa creando con il cucchiaio o una spatola l’effetto a guglia. Inforna nuovamente a 200° C fino a quando la torta non avrà assunto un bel colore dorato. Eventualmente puoi utilizzare il grill senza mai perdere d’occhio il dolce. Fai raffreddare e spolverizza con zucchero a velo.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Marianna Maraga è una creativa prestata, forse per sbaglio, alla pubblica amministrazione. I colori e la loro coordinazione armonica sono la cifra stilistica di tutti i suoi progetti, dalla semina dell'orto, al knit design, passando per l'arredamento, la sartoria e la cucina, da sempre, sua grande passione. Questo blog nasce da un progetto incompiuto: la creazione di una raccolta di ricette con menu monocolore che si intitolava appunto 'Cucinaatintaunita'. Per questo le ricette sono archiviate innanzitutto per colore. Marianna vive nelle Dolomiti con la sua famiglia, un marito, un adorabile bambino e una comunità di amici sempre presenti ai suoi inviti a cena. Adora il rosso. https://www.facebook.com/cucinaatintaunita https://twitter.com/MaragaMarianna https://www.instagram.com/cucinaatintaunita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.