Crea sito

FIORI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

Questa ricetta di fiori con prosciutto e castagne è veramente deliziosa. La preparazione richiede un po’ di pazienza, come sempre quando ci si cimenta con la pasta fresca ripiena, ma la soddisfazione di mettere sul piatto questi originali ravioli sarà ben ripagata. Il ripieno l’ho trovato in analoga ricetta di SalePepe , la forma l’ho personalizzata da me.

  • CucinaItaliana

INGREDIENTI PER I FIORI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

SFOGLIA PER I RAVIOLI A FIORE CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

  • 3Uova
  • 1 cucchiaioSpinaci (lessati e tritati finemente)
  • 350 gSemola

RIPIENO DEI RAVIOLI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

  • 200 gCastagne (già cotte)
  • 100 gProsciutto cotto
  • 200 gRicotta
  • 2 cucchiaiPane grattugiato
  • 2 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)

STRUMENTI PER LA PREPARAZIONE DEI FIORI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

Se non disponi del particolare stampino da me usato puoi sempre dare al raviolo la forma di un tortellone o tagliare delle mezzelune con una rotella dentata.
  • 1 stampo per ravioli a forma di fiore
  • 1 Macchina per pasta
  • 1 Mattarello

PREPARAZIONE DEL RIPIENO DEI FIORI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

RIPIENO PER I RAVIOLI CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

  1. Per questa ricetta ho usato le castagne già cotte pronte in busta nei supermercati. Certo nessuno vieta di lessarle e prepararle da sé, ma la ricetta è già piuttosto complessa. Al limite si può suddividere la preparazione lessando le castagne il giorno prima. In ogni caso le castagne vanno ripassare in un tegame per una decina di minuti con un pezzetto di burro e rosmarino per insaporirle.

  2. Successivamente vanno tritate finemente fino ad ottenere un impasto morbido.

  3. Ad esso andrà aggiunto il prosciutto cotto, pure tritato, la ricotta, il parmigiano ed infine il pane grattugiato.

    Regola di sale

PREPARAZIONE DEI RAVIOLI A FIORE CON PROSCIUTTO E CASTAGNE

  1. A mano o con il mixer impasta 300 gr. di farina e le uova intere fino ad ottenere un panetto ben sodo. Se dovesse essere appiccicoso aggiungi altra farina e continua a lavorare la pasta fino ad ottenere un panetto elastico. Nel mixer sarà perfetta quando l’impasto si suddivide in grosse briciole. A qual punto lavoralo ancora per qualche minuto a mano. Per realizzare la riga verde impasta i restanti 50 gr. di farina con gli spinaci lessati e tritati finemente aggiungendone quanto basta per ottene poco impasto di colore verde intenso.

  2. Stendi la pasta prima con il mattarello e solo alla fine con l’apposita macchina. Procedi in questo modo. Dopo aver ottenuto con il mattarello un grande rettangolo sottile con un coltello o una rondella taglia una striscia larga 7 cm per tutta la lunghezza e passala nella macchina per pasta una sola volta, badando di coprire nel frattempo l’impasto con un canovaccio affinché non si asciughi.

  3. Per la riga verde ottieni dalla pasta delle lunghe tagliatelle. Sovrapponi i due tipi di pasta incollando leggermente la riga verde con acqua alla pasta sottostante. Infine ripassa nella macchina per la pasta.

    Suddividi il ripieno a distanza di circa 10 cm., coprilo con una seconda striscia di pasta e fai uscire bene l’aria con un coppapasta circolare da circa 3.5 cm di diametro. Ritaglia i ravioli con lo stampo a fiore.

  4. Come detto in premessa, non è indispensabile avere lo stampo a fiore. Io possiedo un certo numero di stampi per ravioli, ma la maggior parte delle volte li faccio a forma di tortellone. Questo perché il lavoro è più semplice, si rischia meno che il raviolo si rompa in cottura, hai meno sprechi di pasta. In ogni caso i ritagli li puoi riutilizzare, anche per la preparazione di un buon piatto di tagliatelle.

  5. Cuoci i ravioli per 10 minuti in acqua bollente salata e condisci con burro fuso e salvia o semplicemente con olio e parmigiano.

Se ti interessano le ricette di pasta fresca prova anche i ravioli allo zafferano e datterini, per la ricetta clicca QUI RAVIOLI ALLO ZAFFERANO CON RICOTTA E DATTERINI, i triangoli bianchi e neri, per la ricetta clicca QUI TRIANGOLI BIANCHI E NERI

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Marianna Maraga è una creativa prestata, forse per sbaglio, alla pubblica amministrazione. I colori e la loro coordinazione armonica sono la cifra stilistica di tutti i suoi progetti, dalla semina dell'orto, al knit design, passando per l'arredamento, la sartoria e la cucina, da sempre, sua grande passione. Questo blog nasce da un progetto incompiuto: la creazione di una raccolta di ricette con menu monocolore che si intitolava appunto 'Cucinaatintaunita'. Per questo le ricette sono archiviate innanzitutto per colore. Marianna vive nelle Dolomiti con la sua famiglia, un marito, un adorabile bambino e una comunità di amici sempre presenti ai suoi inviti a cena. Adora il rosso. https://www.facebook.com/cucinaatintaunita https://twitter.com/MaragaMarianna https://www.instagram.com/cucinaatintaunita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.