CHIFFON CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO E LAMPONI

Ieri sera ho invitato a cena una stilista bellunese esordiente, Mayte Sasot Soriano (se vuoi vedere le sue creazioni clicca QUI https://www.facebook.com/MayteSasotySorianoOfficial/ ). Mi piace in queste occasioni creare qualcosa a tema ed allora ed ho pensato ad una torta che evocasse nel nome e nell’aspetto i tessuti da lei privilegiati nelle sue creazioni: lo chiffon, la seta, i pizzi, i colori neutri e raffinati. Ho pensato allora a questa CHIFFON CAKE AL DOPPIO CIOCCOLATO E LAMPONI.

Si tratta di una torta al cioccolato all’interno, con tre strati di crema chantilly e lamponi ed una decorazione esterna con del cioccolato plastico, quello che ho recentemente scoperto nella torta Fedora (per la ricetta clicca QUI TORTA FEDORA). La novità, per me ovviamente, è stato prepararlo con il cioccolato bianco. Avrei voluto, a dire il vero, variegarlo con il bordeaux della rapa rossa, ma non avendo un estrattore a disposizione ed essendo nemica giurata dei coloranti alimentari, dopo aver tentato invano, coinvolgendo anche gli altri componenti della famiglia di ‘cavar sangue da una rapa’, ho rinviato l’impresa a data da destinarsi e mi sono accontentata del bianco, peraltro decisamente più in linea con lo stile della mia ospite.

La ricetta della chiffon cake è tratta dal libro ‘Le fluffose’ di Monica Zacchia https://dolcigusti.it/.

  • DifficoltàDifficile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

CHIFFON CAKE AL CIOCCOLATO

4 uova
60 g olio di semi
100 g latte parzialmente scremato
130 g cioccolato fondente
55 g farina 00
90 g zucchero
1 cucchiaino lievito in polvere per dolci

FARCITURA

200 g panna fresca liquida
1 cucchiaio zucchero a velo
100 g lamponi

DECORAZIONE AL CIOCCOLATO BIANCO

75 g cioccolato bianco
40 g miele di acacia
40 g zucchero a velo
Qualche lampone

SALSA AI LAMPONI

50 g lamponi
1/2 limone
30 g zucchero

Strumenti

Passaggi

CHIFFON CAKE AL CIOCCOLATO

1)Sciogli il cioccolato a bagnomaria mantenendo il fuoco molto basso e spegnendo del tutto appena l’acqua accennerà a bollire. Metti da parte.

2) Metti i tuorli in una ciotola e montali nello stesso bagnomaria del cioccolato fino a farli diventare chiari, solo allora aggiungi nell’ordine l’olio, il latte, il cioccolato fuso.

3) Setaccia la farina, con il lievito ed il sale (la ricetta originale prevedeva solo 1/2 cucchiaino di lievito e 1/2 di bicarbonato, ma non avendone ho fatto con un cucchiaino di lievito). Aggiungi al composto le polveri a cucchiaiate mantenendo le fruste a bassa velocità, fino ad ottenere un composto omogeneo.

4) Monta gli albumi con lo zucchero, sempre nello stesso bagnomaria caldo, e alla fine aggiungi alcune gocce di succo di limone.

5) Incorpora ora a mano gli albumi al composto, delicatamente per non smontarli, poco alla volta.

6) Versa il composto in uno stampo da chiffon cake da 18 cm. di diametro (non imburrato) e inforna a 160° C per 45/50 minuti. Sforna e fai raffreddare capovolta la chiffon cake. Il dolce deve essere completamente freddo.

CREMA CHANTILLY PER LA FARCITURA

1) Monta la panna ed aggiungi alla fine lo zucchero a velo.

2) Taglia in tre strati regolari il dolce e farcisci con crema e lamponi. Riponi in frigorifero.

CIOCCOLATO PLASTICO BIANCO

1) Fondi 75 g di cioccolato bianco nel bagnomaria. fai intiepidire ed unisci il miele mescolando per incorporarlo.

2) Aggiungi mano a mano lo zucchero a velo lavorandolo con una leccarda per amalgamarlo. Quando comincerà ad avere una consistenza solida rovesciarlo su un piano di lavoro ed impastalo con le mani (eventualmente passalo per qualche minuto in frigorifero) come se fosse una sfoglia per la pasta. Deve diventare un panetto malleabile, non troppo duro, non troppo molle, tale da poter essere steso con il mattarello e tirato con la macchina per pasta per renderlo molto sottile.

3) Procedi dapprima stendendo con il mattarello, aiutandoti con un po’ di zucchero a velo. Tira le strisce con la macchina della pasta fino al livello più sottile. Per evitare che la pasta indurisca procedi a tre distinti spessori e stendi subito la striscia sottile sul dolce. Se si rompe o forma grinze non ha nessuna importanza. Nell’insieme assumerà l’aspetto di un drappeggio di seta.

4) Decora con pochi lamponi freschi la superficie e conserva il dolce fino al momento di servirlo in frigorifero.

SALSA AI LAMPONI

1) In un tegamino cuoci per pochi minuti i lamponi rimanenti frullati con il succo di 1/2 limone e 30 gr. di zucchero. Filtra la salsa con un colino e fai raffreddare.

2) Versa la salsa sul dolce al momento di servirlo.

Consiglio di Marianna

Il dolce è elaborato. Dividi la preparazione in due giorni realizzando il primo giorno la chiffon cake e lasciando la decorazione per l’indomani. Io non amo stressarmi troppo. La cucina ha i suoi tempi, solo organizzandosi si può conciliarla con gli impegni di lavoro e famiglia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Mi chiamo Marianna Maraga sono nata e vivo nelle Dolomiti bellunesi con la mia famiglia: mio marito, mio figlio di dodici anni e un barboncino grigio. La passione per la cucina è di vecchia data. Già a pochi anni impastavo gnocchi nella cucina del ristorante dei nonni materni; gnocchi che la nonna Ermida assicurava essere stati molto apprezzati dai clienti. Passati i cinquanta l'idea del blog, Cucinaatintaunita, nato da un progetto incompiuto di ricettario a tema colore. Attualmente mi destreggio tra la famiglia, il lavoro, le mie passioni. Nel 2020 ho pubblicato 'Peccati al cioccolato', il mio primo libro di ricette. Seguimi anche su: https://www.facebook.com/cucinaatintaunita https://www.instagram.com/cucinaatintaunita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.