Crea sito

PAELLA PIU’ O MENO

Questa volta ce l’ho proprio fatta. E’ venuta veramente bene! Dopo anni di insuccessi della serie ‘Sì è commestibile, ma era meglio quella di Torremolinos!’, questa volta le quattro porzioni ce le siamo sbafate io e mio marito e ha dato un piccolo contributo anche il piccolo di casa, di solito così poco propenso alle novità, che, vedendo il nostro entusiasmo, si è lasciato contagiare ed ha assaggiato per poi fare il bis e il ter.

Devo dire che il procedimento non è proprio quello tradizionale, ma è il risultato quello che conta. Voto 10. E non me lo sono dato da sola!

  • Preparazione: 1:30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 4
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Cozze 300 g
  • Gamberi 100 g
  • Pisellini (Surgelati) 100 g
  • Coniglio 100 g
  • Pollo 150 g
  • Olive taggiasche 50 g
  • Peperone rosso 1
  • Zucchina 1
  • Zafferano 2 bustine
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Aglio 1 spicchio
  • pomodori seccchi (rinvenuti) 2 cucchiai
  • Riso (per risotti) 250 g

Preparazione

  1. PREPARA LE COZZE – Falle aprire con un cucchiaio d’olio e aglio su fuoco vivace in un tegame coperto. Elimina quelle che non si sono aperte e metti da parte le altre. L’acqua di cottura va filtrata e messa da parte. Taglia a pezzetti il coniglio e il pollo. Taglia a pezzi i peperoni e la zucchina. Lava i gamberi.

  2. In un largo tegame con fondo spesso (assolutamente non del tipo quello previsto per la paella) ho fatto soffriggere una piccola cipolla rossa con il coniglio e le olive. Dopo circa 5 minuti ho aggiunto il pollo. Dopo circa 5 minuti ho aggiunto i peperoni, la zucchina e i pomodori secchi sbollentati e un po’ di sale sempre prima rosolando la carne. Fai cuocere per una decina di minuti quindi aggiungi il riso. Il riso non l’ho tostato. Ho aggiunto l’acqua di cottura delle cozze allungata con acqua, bollente, un po’ alla volta. Dopo 13 minuti ho aggiunto lo zafferano, le cozze ed i gamberi. Ho mescolato bene proseguito la cottura per 2 minuti coperto la ‘paella’ e atteso 5 minuti (questo sì è previsto nella ricetta tradizionale).

    Poi abbiamo mangiato con molta soddisfazione! Ah già e i piselli. Li ho  lessati per qualche minuto e aggiunti assieme alle cozze ed ai gamberi.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Marianna Maraga è una creativa prestata, forse per sbaglio, alla pubblica amministrazione. I colori e la loro coordinazione armonica sono la cifra stilistica di tutti i suoi progetti, dalla semina dell'orto, al knit design, passando per l'arredamento, la sartoria e la cucina, da sempre, sua grande passione. Questo blog nasce da un progetto incompiuto: la creazione di una raccolta di ricette con menu monocolore che si intitolava appunto 'Cucinaatintaunita'. Per questo le ricette sono archiviate innanzitutto per colore. Marianna vive nelle Dolomiti con la sua famiglia, un marito, un adorabile bambino e una comunità di amici sempre presenti ai suoi inviti a cena. Adora il rosso. https://www.facebook.com/cucinaatintaunita https://twitter.com/MaragaMarianna https://www.instagram.com/cucinaatintaunita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.