Crea sito

Mandìlli de saea al pesto, ricetta genovese

Tra le tante ricette tradizionali della mia città, troviamo anche questa. I famosi Mandìlli de saea, tradotto… fazzoletti di seta. In pratica sono delle lasagne quadrate tirate sottilissime preparate con farina 0 e impastate con poche uova e acqua. Per il condimento viene usato il famoso pesto genovese, preparato con il basilico di Prà che è il migliore. Voglio ricordare che basilico, in dialetto si dice Baxaicò. I Mandilli, cotti in acqua bollente quattro o massimo cinque alla volta, scolati e conditi aggiungendo i pinoli tostati. Alcune versioni prevedono l’aggiunta di fagiolini e patate. A voi la ricetta…

Seguitemi anche sulla mia fan page, la trovate cliccando ⇒ QUI ⇐. Vi aspetto con un commento e se volete lasciate MI PIACE.

mandilli de saea al pesto

Mandìlli de saea al pesto, ricetta genovese

Ingredienti per 4 persone :
Per la sfoglia :
  • 300 gr. di farina 0
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio d’olio e.v.o
  • 40 ml. d’acqua
  • sale
Per il pesto genovese preparato con il frullatore ad immersione :
  • 2 mazzi di basilico
  • 200 ml. d’olio e.v.o
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 gr. di pinoli
  • 20 gr. di pecorino sardo grattugiato
  • 30 gr. di parmigiano grattugiato
  • sale

Preparazione della ricetta

Versare la farina sulla spianatoia e formare la fontana. Far scivolare nel mezzo le uova, l’olio, un goccio d’acqua e il sale. Iniziare ad impastare unendo ancora un po’ d’acqua se necessita. Quando l’impasto sarà liscio, formare una palla.

mandilli de saea

Lasciare riposare mezz’ora, coperto da un canovaccio. Dividere in tre parti e iniziare a tirare la sfoglia con la macchina per pasta o con il mattarello. Iniziare dalla 1° tacca ripiegando a tre la striscia. Passare alla 4° tacca piegando in due e finire nella penultima senza doppiarla. Le strisce dovranno essere quasi trasparenti.

mandilli de saea

Tagliare le strisce di sfoglia in quadrati, buttarne quattro o cinque in acqua bollente salata e con l’aggiunta di 2 cucchiai d’olio. Pochi minuti tenendole mescolate e con il ragno o la schiumarola tirarle fuori e tenerle al caldo con un goccio d’acqua di cottura. Terminate, condire con abbondante pesto genovese e decorate con pinoli tostati e un giro di parmigiano.

mandilli de saeaTorna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.