Crea sito

Trenette al pesto con fagiolini e patate

Cosa c’è di più genovese di un piatto di trenette al pesto con fagiolini e patate? Mah, forse gli gnocchi o i mandilli de sea ! Comunque le trenette sono le più cucinate. Adattissime ad essere condite con il pesto genovese preparato con basilico dop, vengono arricchite da fagiolini tagliati a pezzi e da patate.

Seguite anche la mia fan page, la trovate cliccando ⇒ QUI ⇐. Vi aspetto con un MI PIACE e un commento. A presto.

trenette al pesto con fagiolini e patate

Trenette al pesto con fagiolini e patate

Ingredienti per 2 persone

  • 160 gr. di trenette
  • 2 patate piccole
  • una manciata di fagiolini
  • una manciata di pinoli tostati
  • 200 gr. di pesto preparato con il frullatore : 2 mazzetti di basilico, 50 gr. di parmigiano e 20 gr. di pecorino sardo grattugiati, 1 spicchio d’aglio, 50 gr. di pinoli, 150 ml. d’olio e.v.o

Preparazione delle trenette al pesto con fagiolini e patate

Iniziare preparando il pesto con del buon basilico di Prà ben lavato e asciugato. Per evitare che si surriscaldi, tenere il bicchiere del frullatore dentro ad una pentola con acqua ghiacciata. Mettere nel bicchiere l’olio, i pinoli, l’aglio privo dell’anima e iniziare a frullare. Unire le foglioline del basilico e continuare a frullare fino a che si sarà formata una bella crema.

trenette al pesto con fagiolini e patate

Aggiungere il sale, il parmigiano e il pecorino grattugiati e mescolare. Coprire la superfice con un filo d’olio in modo che non annerisca con l’aria. Se siete brave con il mortaio, usatelo ! Il pesto avrà un sapore più buono. Sbucciare le patate e tagliarle a tocchi. Lavare i fagiolini, spuntarli e togliere il filo. Mettere i fagiolini tagliati a metà in una pentola piena d’acqua e portare a bollore. Quando inizierà a bollire unire anche le patate e il sale.

trenette al pesto con fagiolini e patate

Quando saranno a metà cottura, buttare la pasta. Scolare, condire con il pesto e allungare con un po’ di acqua di cottura della pasta. Decorare con qualche pinolo fatto tostare in un padellino.

Mi trovate anche sui social…

TWITTER   PINTEREST   GOOGLE+   INSTAGRAM

Torna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.