Crea sito

Tortelli ricotta e coste senza uova


Lo confesso: dovevo preparare una torta salata per una cena super veloce e che accontentasse tutti. Nel momento in cui ho tirato fuori la pasta sfoglia dal frigo, mi sono accorta che era scaduta e con un po’ di amarezza, ho cambiato programma. Ho salvato la cena con delle piadine, e ho rimandato il ripieno preparato al giorno dopo, in cui ho deciso di utilizzarlo per riempire dei tortelli di ricotta e coste . La pasta fresca senza uova, rende questi tortelli leggeri e permette di esaltare il sapore del ripieno . La gioia e la delizia di una pasta ripiena è immensurabile, il risultato è impagabile e, come scrivo nella ricetta qui sotto, se cucinerete i vostri tortelli con amore, loro non potranno che ricambiare.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana
1.088,99 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 1.088,99 (Kcal)
  • Carboidrati 77,74 (g) di cui Zuccheri 4,93 (g)
  • Proteine 26,61 (g)
  • Grassi 15,34 (g) di cui saturi 9,57 (g)di cui insaturi 4,81 (g)
  • Fibre 4,40 (g)
  • Sodio 2.019,35 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Per la pasta

  • 200 gfarina 00
  • 200 gsemola rimacinata di grano duro
  • 250 mlacqua
  • 1 cucchiainosale fino

Per il ripieno

  • 250 gricotta vaccina
  • 500 gbietola
  • 100 gparmigiano Reggiano DOP
  • 1scorza di limone
  • 10 gsale fino

Strumenti

  • Macchina per pasta
  • Rotella dentata

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate l’impasto per la pasta fresca:

    Disponete le due farine a fontane, fate un buco al centro e versatevi l’acqua e il sale.

    Con una forchetta incorporate gradualmente la farina all’acqua.

    Impastate energicamente e lavorate l’impasto per almeno dieci minuti.

    Dovete ottenere un composto liscio e omogeneo, facilmente lavorabile ma non appiccicoso, in questo caso aggiungete poca farina.

    Copritelo con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare; nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno.

    Innanzitutto lavate con cura le coste ed eliminate la parte del gambo più dura.

    Tagliatele grossolanamente in tre/quattro parti e cuocetele in una pentola capiente con abbondante acqua per circa 15 minuti.

    Nel frattempo grattugiate il parmigiano reggiano e ponetelo in una ciotola capiente.

    Aggiungete la ricotta, il sale e la scorza di limone grattugiata finemente (attenzione a non grattugiare la parte bianca della buccia che risulta amara).

    Quando le coste sono pronte, scolatele e lasciatele raffreddare.

    Dopodiché tagliatele grossolanamente e aggiungetele al resto del ripieno.

    A questo punto potete finalmente preparare i tortelli.

    Prelevate un quarto dell’impasto e stendetelo con l’apposita macchina stendi pasta, o se siete super esperte, procedete con il matterello. Dovrete ottenere una sfoglia piuttosto sottile: per intenderci, la mia macchina ha 8 spessori e io arrivo al 7.

    Disponete il ripieno a cucchiaini e distanziato su meta’ della sfoglia.

    Chiudete con l’altra parte di sfoglia e premete vicino al ripieno con le dita.

    A questo punto date ai vostri tortelli la forma che preferite, utilizzando l’apposito stampo. Io ho utilizzato la rotella dentata in modo da non sprecare pasta e confesso, per fare più in fretta.

    Disponete i tortelli preparati su un vassoio su cui avrete adagiato un canovaccio pulito.

    Infarinateli leggermente e teneteli distanziati tra loro, in modo che non si attacchino: trattate i tortelli con amore e loro ricambieranno sicuramente!

    Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata, in una pentola molto capiente. Se non l’avete a disposizione, cuocete i tortelli in più tempi per non rischiare di rovinarli in cottura.

    Prelevate i tortelli man mano che vengono a galla con una schiumarola.

    Disponeteli in un piatto da portata e conditeli come preferite: io li adoro nella loro semplicita’ con burro e formaggio grattugiato, ma sono perfetti anche con un buon ragù o con del semplice sugo al pomodoro, a voi la scelta e buon appetito!

Variazioni, conservazione e note varie

Io ho utilizzato le coste, ma potete sostituirle con la stessa quantità’ di verdure a voi più congeniale: spinaci, erbette, ma anche ortiche o altre erbe selvatiche.

Potete preparare la pasta fresca all’uovo: basta sostituire l’acqua con 4 uova medie.

Se volete preparare i tortelli con qualche giorno d’anticipo, potete tranquillamente congelarli: disponeteli in un vassoio ben distanziati nel freezer, quando sono congelati , riponeteli negli appositi sacchetti. Cuoceteli ancora congelati, ci vorrà’ qualche minuto in più, ma vale la solita regola che quando vengono a galla sono pronti.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.