Crea sito

Frittelline di Carnevale

Carnevale è la festa più pazzerella dell’anno, in cui possiamo concederci uno strappo alla regola. Che Carnevale è senza dolce? Ci vogliono solo tre ingredienti per preparare queste deliziose frittelline! Anche stavolta una ricetta che arriva dalla tradizione, rivisitata alla mia maniera. Un’alternativa alle chiacchere, che richiedono parecchio lavoro e una buona manualità. Avete presente l’impasto degli gnocchi di patate? Con il medesimo composto potete preparare queste squisite frittelline, soffici e sfiziose. Provate e non resterete delusi!

  • Preparazione: 50 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 30 frittelline
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Patate 650 g
  • Farina 00 200 g
  • Sale 1 pizzico
  • Scorza di limone (a piacere)
  • Olio di semi di arachide 1 l
  • Zucchero q.b.

Preparazione

    1. Lavate le patate e mettetele in una pentola capiente con acqua fredda, cuocetele per circa 30 minuti dal bollore.
    2. Dopo averle sbucciate, schiacciatele con l’apposito attrezzo su un piano di lavoro, salatele e aggiungete poca farina alla volta, impastate fino ad ottenere la giusta consistenza.
    3. Se vi piace, potete aggiungere una grattata di scorza di limone.
    4. Un importante accorgimento riguarda la quantità di farina: quella indicata è approssimativa, in realtà va aggiunta un po’ alla volta, fino a quando otterremo un impasto dalla giusta consistenza, non appiccicoso ma nemmeno troppo “duro”. L’impasto non va lavorato a lungo, e le patate devono essere tiepide.
    5. A questo punto, preleviamo una piccola parte di impasto e creiamo un grosso biscione della dimensione di una carota.
    6. Tagliamolo a dischetti di circa  2 cm, e appiattiamo ogni dischetto con il mattarello, in modo da ottenere tanti piccoli dischetti, della dimensione di mezzo palmo della mano.
    7. Aiutatevi con la farina se necessario.
    8. Scaldate l’olio di arachidi in una grossa padella e friggete le frittelline un po’ alla volta, girandole a metà cottura.
    9. Devono risultare dorate in superficie.
    10. Prelevatele con un mestolo forato e asciugatele man mano dall’olio in eccesso con carta assorbente.
    11. Cospargetele di zucchero e gustatele calde.

Note

  1. Se volete fare più o meno frittelle, non dovete far altro che riproporzionare gli ingredienti partendo dal peso delle patate (ad esempio, se utilizzate 1 kg di patate, dovrete utilizzare circa 300 g di farina: 1000:x=650:200  che diventa: 1000*200/650 = 307). La matematica, che tanto disprezziamo a scuola, in cucina, e non solo, serve!
  2. Se vi è piaciuta questa ricetta, non perdetevi la ricetta delle FRITTELLE DI MELE
  3. Mi trovate anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e PINTEREST
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.