Crea sito

Testaroli al pesto di zucchine

Ho assaggiato i testaroli per la prima volta tanti anni fa, grazie ad una cara amica, durante una pausa pranzo lavorativa.
Dopodichè, li ho mangiati durante un breve soggiorno in lunigiana, ed è stato qui che questo piatto mi ha conquistato!
Così, ho deciso di provare a replicarli a casa, e stavolta, vi propongo una variante super personalizzata di pesto! 

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per i testaroli

  • Farina 00 250 g
  • Acqua 400 ml
  • Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
  • Sale q.b.

Per il pesto di zucchine

  • Zucchine 2
  • Yogurt greco 1 vasetto
  • Grana padano (grattuggiato) 50 g
  • Pinoli 5 g
  • Succo di limone q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

    1. Per prima cosa preparate la pastella per i testaroli:
    2. Setacciate la farina e ponetela in una ciotola con un pizzico di sale, aggiungete l’acqua a filo e mescolate con una frusta.
    3. Aggiungete l’olio e mescolate ancora, dovete ottenere una pastella fluida e omogenea (tipo quella delle crespelle).
    4. Lasciatela riposare e passate alla preparazione del pesto.
    5. Lavate le zucchine, tagliatele grossolanamente, e cuocetele in una casseruola per circa 5 minuti.
    6. Mettetele ora nel frullatore, con un vasetto di yogurt greco, qualche goccia di succo di limone, il grana, l’olio, i pinoli e salate.
    7. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Il pesto è pronto!
    8. Passate ora alla cottura dei testaroli:
    9. Scaldate una padella antiaderente di circa 22/24 cm di diametro, ungetela con un filo d’olio e distribuitelo su tutta la superficie utilizzando un foglio di carta da cucina.
    10. Quando la padella è ben calda, versatevi un mestolo di pastella e fatelo scorrere su tutta la superficie, in modo da ottenere uno strato omogeneo.
    11. Dopo circa un paio di minuti, girate il testarolo e cuocetelo sull’altro lato.
    12. Procedete fino all’esaurimento della pastella.
    13. Tagliate ora i testaroli con una rotella tagliapasta, o anche con un coltello, a losanghe irregolari.
    14. Lessate la pasta così ottenuta in abbondante acqua salata, scolatela con un mestolo forato dopo pochi minuti.
    15. Condite e aggiungete del grana e dell’olio se necessario. Gustate!

Note

Clicca qui  e metti mi piace alla mia pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato sulle mie ricette!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.