Branzino al cartoccio

Il branzino al cartoccio è un modo semplice ma scenografico per cucinare questo pesce pregiato. Il cartoccio ben conserva i sapori e l’umidità del pesce, inoltre vi risparmierete la fatica di sfilettare il pesce o di seguirlo durante la cottura, ma il risultato sarà comunque garantito e d’effetto!

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20/30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Branzino (spigola) Medi (o 4 branzini piccoli) 2
  • Limoni 2
  • Vino bianco secco 250 ml
  • Aglio 4 spicchi
  • Timo 1 mazzetto
  • Olive nere (manciata) 1
  • Sale grosso q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione

    1. Innanzitutto procuratevi dei branzini puliti ed eviscerati dal pescivendolo, o comprateli nel reparto pescheria del supermercato già pronti per la cottura, vi risparmierete la metà del lavoro.
    2. Dopodichè disponete ogni branzino su un grande foglio di carta forno (va bene anche la carta alluminio). La carta deve essere più grande del branzino di circa 10 cm per lato. Io ho utilizzato due fogli di carta forno disposti a croce.
    3. Ponete il branzino sui fogli di carta forno, salatelo all’interno della pancia, inserite sempre nella pancia del pesce qualche oliva, uno spicchio d’aglio, una fettina di limone e qualche fogliolina di timo (o altro aroma che gradite: salvia, rosmarino, alloro etc.)
    4. Salatelo anche all’esterno, mettete altre fettine di limone,  le olive, e irroratelo con olio e vino.
    5. Chiudete il cartoccio con cura, cuocete in forno caldo a 200 gradi per circa 20/30 minuti, dipende dal vostro forno.
    6. Procedete in questo modo anche per gli altri branzini.
    7. Aprite il cartoccio in tavola. Gustate!

Note

Clicca qui  e metti mi piace alla mia pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato sulle mie ricette!

Precedente Verdure gratinate al forno Successivo Rotolo alle fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.