Crea sito

Gnocchi di barbabietola su fonduta allo zafferano

A chi non piacciono gli gnocchi? A me da matti, tanto che mi piace sperimentarne sempre versioni nuove. Che dire invece della barbabietola?  Non la amo particolarmente, ma il colore che dona ai piatti è strepitoso. Si può giocare con accostamenti di gusto, colore e sapore davvero originali e divertenti. E devo dire, che non mangiata in purezza, anche la barbabietola ha un suo perché: perfetto l’abbinamento con lo zafferano, che con il suo colore giallo brillante, rende il piatto da mangiare anche con gli occhi! Gli gnocchi di barbabietola su fonduta allo zafferano, sono veloci e semplici da realizzare, colorati e gustosi, perfetti da servire in tavola in questi giorni di festa! Buona Pasqua a tutti!

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per gli gnocchi

  • Barbabietole precotte 300 g
  • Farina 00 100 g
  • Uova 1
  • Pangrattato 50 g
  • Parmigiano reggiano 50 g
  • Scorza di limone q.b.
  • Sale q.b.

Per la fonduta

  • Panna fresca liquida 250 g
  • Parmigiano reggiano 150 g
  • Zafferano 1 bustina
  • Sale q.b.

Preparazione

    1. Per prima cosa occupatevi del composto per preparare gli gnocchi.
    2. Frullate con un mixer le barbabietole precotte.
    3. Mettetele in una ciotola capiente e aggiungete gli altri ingredienti, amalgamandoli con cura: l’uovo, la farina, il parmigiano grattugiato, il pangrattato, il sale e se vi piace una grattata di scorza di limone: io la adoro, dona ai piatti profumo e freschezza.
    4. Intanto mettete sul fuoco una pentola capiente con l’acqua. Salate.
    5. Mentre aspettate che l’acqua arriva a bollitura, preparate la fonduta.
    6. In un pentolino versate la panna, aggiungete il parmigiano grattugiato e lasciatelo sciogliere mescolando con delicatezza con un cucchiaio di legno.
    7. Aggiungete lo zafferano e regolate di sale: la fonduta è pronta.
    8. Quando l’acqua bolle, potete iniziare a fare gli gnocchi.
    9. Prelevate con un cucchiaino parte del composto e immergetela nell’acqua bollente: l’impasto si staccherà da sé e formerà lo gnocco.
    10. Continuate così fino all’esaurirsi del composto.
    11. Per non rischiare di fare pasticci, fate prima una prova con uno gnocco, se rimarrà intero e non si scioglierà nell’acqua, avete fatto un ottimo lavoro, altrimenti aggiungete un po’ di farina.
    12. Man mano che gli gnocchi vengono a galla, prelevateli con una schiumaiola (mestolo forato) e metteteli in un grosso piatto da portata.
    13. Mettete un mestolo di fonduta su ogni piatto e adagiatevi sopra gli gnocchi.
    14. Il piatto è pronto, se volete potete guarnire con julienne di zucchine,  fiori eduli freschi, oppure germogli a piacere.

Note

  1. Potete condire gli gnocchi alla barbabietola anche semplicemente con burro e salvia, sugo al pomodoro, fonduta al gorgonzola o con il condimento che preferite!
  2. Se vi piacciono gli gnocchi, non perdetevi anche le seguenti ricette: GNOCCHI DI PATATE al pomodoro, GNOCCHI DI ZUCCA al cucchiaio, le PIODE VERDI, gli GNOCCHI di CECI al ragù bianco di mare, gli GNOCCHI di PANE con melanzane e mozzarella, gli GNOCCHI di ASPARAGI alla CARBONARA.
  3. Mi trovate anche su FACEBOOK, INSTAGRAM, TWITTER e PINTEREST
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.