Vegan bagel panini bolliti a ciambella

Prepariamo assieme i Vegan bagel panini bolliti a ciambella ? Soffici soffici stupiranno anche voi.

Il 9 febbraio di ogni anno si festeggia il bagelday 

vegan Bagel 1

 

Era tanto che volevo prepararli.  Di cosa parlo?  Ma dei bagels, i famosissimi panini bolliti  con il foro nel centro. Volete conoscere la loro storia?

If it’s not round, it’s not a bagel

Se non è tondo non è un bagel

bagels sono un tipico cibo ebraico ashkenazita, ma cominciarono ad essere più conosciuti nel lontano 1683. Si racconta che per celebrare la vittoria del re polacco Jan III Sobieski contro l’impero Ottomano al termine della celebre Battaglia di Vienna,  un fornaio della Polonia, avrebbe creato questo pane a forma di staffa, proprio in onore del sovrano. Il nome “bagel” deriverebbe dalla parola tedesca Bügel, che significa appunto “staffa”:

In realtà il bagel è più antico, già conosciuto prima dell’anno Mille tra le tradizioni culinarie degli ebrei aschenaziti, nella valle del Reno  i cui discendenti si stabilirono poi in Polonia, Ucraina e Ungheria. Infatti nel giro di cento anni il bagel diventa uno dei pilastri della cucina nazionale polacca. Con il passare dei secoli e le migrazioni del popolo polacco verso gli Stati Uniti, i bagel arrivarono soprattutto in Nord America e in Canada.

 

La ricetta originale prevedeva solo farina, acqua, sale, lievito e un pizzico di dolcificante naturale per aiutare la lievitazione, e così li ho voluti fare io e le amiche di Re cake, Tutte le altre varianti con aggiunta di burro, uovo ecc. sono ricette successive, arrivate con il passare degli anni.

Qual è la differenza tra bagel e donut?

I donuts sono di origine olandese, sono fritti e diventano dolcissimi con le loro glasse colorate o con le farciture. Diciamo pure che l’impasto dei donuts è come quello del krapfen…ma questi ultimi non hanno il foro.

 

vegan bagel 2

 

E allora vi pare, che guardo re cake di questo mese, vedo queste meraviglie, con tre elementi carissimi al mio modo di cucinare e cioè farina integrale, semi oleosi e germogli e non mi butto a bomba? 

Vegan bagel panini bolliti a ciambella

 

INGREDIENTI:
Per i Bagel con lievito di birra: (da Re cake)
  • 400 g Farina Integrale
  • 50 g di Farina tipo pane 0 o manitoba
  • 2 cucchiaini di Lievito di birra secco o 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di Zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di Sale
  • 280-300 ml di Acqua tiepida (la quantità dipende dal tipo di farina…)
  • Semi di Sesamo o Papavero
La mia variante di vegan bagel  con pasta madre:
  • 150 g di pasta madre rinfrescata
  • 500 g di farina di farro integrale bio macinata a pietra
  • 280 g di acqua
  • 1 cucchiaino di malto di riso
  • 1 pizzico di sale fino
  • semi di girasole, zucca, sesamo bianco e nero, papavero, chia.

Per la farcia vegana tre varianti:

Bagel al radicchio e tofu

  • 200 g tofu marinato alle erbe vedi la ricetta QUI
  • Foglie freschissime di radicchio di Treviso tardivo
  • un pizzico di origano
  • germogli di alfa alfa per come preparare i germogli vedete QUI

Bagel al broccolo e pomodorini

Bagel alla crema di olive e rapanelli

  • 200 g di stracchino di riso
  • 2 cucchiai di crema di olive verdi
  • 5 rapanelli freschissimi bio
  • qualche ciuffo di valeriana (songino)
  • germogli di alfa alfa

vegan Bagel 3

Preparazione dei Vegan bagel panini bolliti a ciambella

Per i Bagel con lievito di birra: (da Re cake)

  1. Versare la farina in una ciotola (non setacciare la farina integrale!), aggiungere lo zucchero, il lievito e il sale, a poco a poco versando acqua tiepida, ma non calda, cominciare ad impastare.
  2. Quando l’impasto sarà omogeneo e sodo, metterlo in una ciotola leggermente unta d’olio, coprirlo con pellicola e lasciarlo in un luogo caldo a lievitare per 1 ora e mezza circa.

Per i Vegan Bagel con pasta madre: (i miei)

  1. In una ciotola versare la pasta madre, aggiungendo a poco a poco acqua tiepida  e farina, un pizzico di sale fino e un cucchiaino di malto di riso o zucchero di canna integrale. Impastate a mano e a lungo come per preparare il pane, aggiungendo ancora un goccio d’acqua o farina per rendere l’impasto facile da lavorare e non appiccicoso.
  2. Impastate per esempio alla sera, e lasciatelo poi in una ciotola coperta con un telo a lievitare per otto ore, fino al raddoppio dell’impasto.

Dopo la prima lievitazione in entrambi i casi:

  1. Togliere l’impasto dalla ciotola, spolverare con farina il piano di lavoro, stendere l’impasto con un mattarello e dividerlo in 6 parti, (a me ne son venuti 8) da ciascuna di esse formare una pallina, leggermente schiacciata (con un diametro di 7-10 cm). Mettere ogni pallina su un quadrato di carta forno (come da foto) e poi in  teglia.
  2. Creare un buco al centro aiutandosi con un bicchiere e allargando il buco tirando verso l’esterno con un dito, coprire con un panno e far lievitare in un luogo caldo per 30 minuti.
  3. Riempire una pentola capiente di acqua, aggiungere un cucchiaio di zucchero, quando l’acqua inizia a bollire far scivolare nelll’acqua un  bagel alla volta con la sua carta forno che dopo un attimo si staccherà e bollire per un minuto su ogni lato, quando sono pronti scolarli e metterli su una griglia ad asciugare.
  4. Finchè sono bagnati spargere i vari semini sui bagels e poi prima di trasportarli di nuovo sulla teglia con carta forno tamponarli sotto con un tovagliolo di carta
  5. Scaldare il forno a 200 °C. e cuocere i bagels per 18 minuti fino a doratura.
  6. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia da cucina.

vegan bagel 5

Per la farcia dei  Vegan bagel panini bolliti a ciambella
Vegan Bagel al radicchio e tofu:
In un mixer rendere a crema il tofu marinato con le erbe, aggiungendo un pò di sale, pepe e latte vegetale. Tagliare i bagels con delicatezza  facendo attenzione a non staccare i semini. Spalmare i bagels, aggiungere le foglie di radicchio a pezzetti, un pizzico di origano e i germogli di alfa alfa.
Vegan Bagel alla crema di broccolo.
In un mixer rendere a crema il broccolo con un filo d’olio extra vergine, sale pepe e un pizzico di paprika.
Spalmare il bagel, aggiungere fettine di pomodoro giallo e i germogli di lenticchie.
Vegan Bagel alla crema di olive e rapanelli
In un mixer rendere a crema lo stracchino di riso con la crema di olive e un goccio di latte vegetale.
Spalmare il bagel, aggiungere fette di rapanello, valeriana, pepe macinato e germogli di alfa alfa.
vegan Bagel 6
Con questi bagel partecipo al gioco di Re – cake di Febbraio
vegan Bagel 7
 Ho vinto il re cake di Febbraio che felicità, grazie ragazze, un abbraccio.
vegan Bagel 8

Precedente Risotto in rosso con barbabietola Successivo Pizzocheri alle cime di rapa piatto veg

6 commenti su “Vegan bagel panini bolliti a ciambella

  1. Luca il said:

    Ciao, è possibile utilizzare il lievito istantaneo per pizze invece del lievito di birra? Nel caso fosse possibile quali sarebbero le dosi?

    • Si certo, io farei la stessa dose cioè un paio di cucchiaini o mezza bustina circa. ALla fine sono come delle ciambelle dolci ma salate 😉 Per esempio in tutti i muffin salati si usa quello istantaneo, perciò devono venire bene anche questi, Se l’impasto risulta un pò asciutto, visto che è un impasto adatto alla lievitazione lunga, aggiungi un pò di latte vegetale a sto punto però dovresti mettere l’impasto in una sac a poche e formare le ciambelle direttamente sulla placca e metterle in forno.
      Se hai invece lo stampo per ciambelline, alternativa, fare la ricetta dei donuts senza lo zucchero e senza spezie e con un pò di sale. Vengono un pò più piccoli di misura, ma poi li farcisci.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.