Il mais storia e proprietà del cereale

Altro appuntamento, questa volta con il mais storia e proprietà del cereale.

E’ conosciuto come mais ma anche come granoturco, un cereale così antico che dobbiamo tornare indietro di 9000 anni per arrivare all’inizio della storia.

Il mais storia e proprietà

Da dove arriva il mais? Il mais storia e proprietà del cereale

Se penso al mais ricordo Cristofero Colombo perchè fu proprio il nostro grande navigatore a portare il mais dalla scoperta del Nuovo Mondo nel 1492.

L’alimentazione dei Maya, Incas e Aztechi, civiltà precolombiane erano a base di mais, regalo degli dei e già loro ne usavano la farina.

Proprio per i Maya infatti dopo il dio del cielo e il dio della pioggia c’era il dio del mais. DIsegnato con occhi e orecchie sporgenti e in testa una pannocchia di mai. Si raccontava che i primi uomini fossero formati dalla farina di mais.

Poi Cristoforo Colombo lo portò in Europa e arrivò in Italia verso il 1530 e ebbe un successo straordinario. Lo stato pontificio cominciò a chiamarlo granoturco, non perchè arrivasse dalla Turchia ma perchè qualsiasi cosa non cristiana a quel tempo era chiamata turca.

Cereale dei poveri il mais ebbe parecchi problemi proprio perchè l’alimentazione della “civiltà della polenta” era basata solo sull’uso di mais (senza aggiungere altri cibi), e questo innescò la pellagra.

Infatti verso il 1800 addirittura 100.000 i contadini dell’Italia Settentrionale soffrivano di pellagra, che portava demenza, dermatite, diarrea e spesso di pellagra si moriva.
La convinzione era che fosse una tossina del granturco, addirittura nei primi anni del 1900 anche in America morirono moltissime persone di pellagra, finchè si scoprì che non dipendeva dal mais ma proprio dall’alimentazione non variata, dalla mancanza della vitamina PP.

Perchè ai Maya non succedeva questo? La differenza stava nella preparazione: in Messico la farina di mais veniva tenuta a bagno in “acqua di calce”, che rendeva disponibili le vitamine (niacina in particolare, detta anche vitamina PP, Preventing Pellagra) contenute nel cereale.

Il mais storia e proprietà

Varietà e tipologie di mais conosciute

Oltre al mais giallo troviamo il mais multicolore, il nero, il bianco, il rosso, l’arancione (quello che coltivavano i Maya) anche il verde.

Se parliamo di farina le tipologie differiscono soprattutto sul tipo di macinazione: a grana grossa, a grana media e finissima.

Ideale macinare direttamente il mais con Faribon è il macina cereali elettrico che in un solo passaggio separa crusca e farina e mantiene così intatte le proprietà nutritive del chicco di mais integro e ci permette di avere sempre una farina fresca all’occorrenza della consistenza e granulosità preferita.

Cosa contiene il mais ? Il mais storia e proprietà del cereale

Il mais è un cereale molto digeribile e privo di glutine. Contiene magnesio, potassio, ferro, fosforo e anche vitamine come A, B (B1, B2, B3, B5, B6), E, K e J.

Attenzione al mais da variare in tavola con altri cereali, ha un indice glicemico piuttosto alto.

Altri approfondimenti di cereali:

Il grano saraceno storia e proprietà del cereale

Il farro storia e proprietà del cereale

Il miglio storia e proprietà del cereale

L’orzo storia e proprietà del cereale

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre idee tra le mie ricette.
Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette iscriviti alla newsletter.

Mi farebbe molto piacere se volessi lasciare un commento su che ne pensi di questa ricetta, trovi lo spazio in fondo all’articolo.
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie di Daniela Boscariolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.