Crea sito

Germogli come farli in casa in pochi giorni con o senza germogliatore

Germogli come farli in casa

estratto carota alfa alfa
Perchè i germogli fanno bene?

C’è sempre da imparare dall’alimentazione delle popolazioni orientali che consumano normalmente germogli. I germogli sono una fonte inestimabile di sostanze  nutritive per il nostro organismo, e soprattutto sono un cibo vivo.

Quando spuntano i germogli vengono attivati degli enzimi e le sostanze nutritive delle quali sono composte, vengono scisse in amminoaci quali acidi grassi, lipidi e glicerolo.

I germogli sono molot energetici perchè hanno inoltre un elevato contenuto di carboidrati che si trasformano in zuccheri semplici che vengono assimilati in maniera veloce. Nello stesso tempo i germogli sono poverissimi di grassi. Le vitamine quando i germogli spuntano sono circa il doppio di quando erano semi ma sono anche il triplo di quando la pianta diventerà adulta. Pen non parlare poi dei sali minerali e oligoelementi presenti nel germoglio resi digeribili e assimilabili così da rinforzare ancor più la quantità di amminoacidi.

Germogli come farli in casa

Possiamo far spuntare il germoglietto dal seme  in pochi giorni,, non occorre per forza avere un germogliatore, guardate QUI con quanti recipienti e attrezzi si possono far germogliare.

Io ho un piccolo germogliatore vecchissimo, ma con cui mi trovo molto bene. Ha due vassoietti con ferritoie per lo scolo e un coperchio. QUesti germogliatori si trovano in tutti i negozi del bio, ce ne sono anche di bellissimi, di cotto, di vetro, anche con lampadine incorporate per il calore e luce. Assicurò però che con una spesa minima, acquistando il germogliatore più semplice si ottengono gli stessi risultati.

Se avete intenzione di acquistarlo non prendetelo tanto grande, anche con uno piccolo si producono moltissimi germogli, ed è meglio coglierli freschi così pieni di vitamine.

germogli

Belli i miei germoglietti vero?:)

Germogli come farli in casa

E allora siete pronti? Ci facciamoci i germogli?

Dobbiamo acquistare i semi bio, spaziando dai semi di alfa-alfa (erba medica), semi di lino, semi di cavolo rosso, semi di cavolo broccolo, semi di porro, semi di ravanello, semi di ravanello Daikon, semi di bietola rossa, semi di finocchio, semi di pisello, semi di crescione, semi di trifoglio, lenticchie, soia mung. La varietà è infinita e ogni seme ha proprietà diverse dall’altro. Vendono anche dei mix di semini, che hanno in comune la grandezza del seme e i tempi di germogliazione.

Perchè è naturale che una lenticchia non germoglia nello stesso tempo di un semino di alfa alfa.

Si devono mettere i semi a bagno una notte,  risciacquarli bene e disporli nei cassettini del germogliatore o barattolo scelto.

Annaffiare 😉 un paio di volte al giorno i nostri piccoli e preziosi semi che danno vita  e in quattro o cinque giorni avrete i vostri germogli meravigliosi, pronti per essere mischiati alle insalate, o dove preferite.

Raccomando di togliere giornalmente  l’eventuale acqua che si ferma sul fondo del germogliatore e lavare bene i germogli prima di consumarli.

insalata Collage

Quali sono le propietà dei vari tipi di germogli

Cominciamo dal più conosciuto e semplice da germogliare gli alfa alfa. In assoluto il seme che da un germoglio ricchissimo di proprietà nutrizionale.

Germogli di alfa alfa o erba medica:

In arabo alfa alfa significa padre di tutti i cibi e già da qui si evince molto. Arrivano dall’Asia minore questi piccoli semi di leguminosa, dai paesi abitati dal popolo Armeno.  Conosciuti da secoli in Persia come erba medica da Medi un popolo dell’ Iran

Sono piccolissimi, due millimetri, hanno un colore marroncino e vengono usati da secoli nella medicina tradizionale cinese e nell’ ayurvedica per i disagi intestinali o per trattare la ritenzione idrica. Molto usati anche come fonte proteica e ricostituente, addirittura un 36%. L’alfa alfa contiene tutti gli aminoacidi essenziali e otto enzimi per la digestione.

L’alfa alfa contiene la stessa percentuale di vitamina A della carota, vitamine del gruppo B C, D, E, K e PP e sali minerali come calcio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, selenio e zinco.

I germogli di erba medica sono usati anhe per tenere a bada il colesterolo cattivo, utili per prevenire l’artrite. Inoltre essendo ricostituenti perchè completi, sono utilissimi per i bimbi in crescita, anziani, sportivi e dopo una convalescenza.

Possiamo far germogliare con pazenza anche altri tipi di semi più grossi, ci vorrà solo costanza in più per annaffiare i nostri semi.

Per esempio i germogli di fagiolo, di ceci, di grano, di lenticchie, di soia, largo alla fantasia. Tra le mie ricette trovare spesso l’uso dei germogli, basta anche solo una bella spolverata a piatto finito e darete quelo tocco di vivo, di fresco, di saporito e salutare al vostro piatto.

Ovviamente i semi devono essere rigorosamente bio, anche perché la maggior parte di quelli modificati geneticamente non germinano.

GERMOGLI. 1jpg

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.