Crea sito

Tagliatelle ai porcini senza uova

Ad un piatto di tagliatelle ai porcini non si dice mai di no. Profuma di bosco questo primo piatto con i funghi più rinomati di sempre.
Mio marito l’ho sempre chiamato occhio di falco, ci vede 13 decimi e quando andiamo nei boschi mi fa sempre innervosire perchè lui i porcini li trova e io no.
Anche la settimana scorsa a Folgaria è riuscito a raccogliere un bel cestino di brise.
Oltre al risotto, ho preparato queste tagliatelle ai porcini, semplici e buone.
Ti propongo qualche altra ricetta con tagliatelle:

Fettuccine alla chitarra con piselli freschi
Fettuccine ai tre colori con pesto e mandorle
Tagliatelle ai germogli e piselli
Tagliatelle alla zucca e shitake
Tagliatelle alle lenticchie peperoni
Tagliatelle tumminia al radicchio tardivo
Tagliatelle con fagioli
Tagliatelle alla spirulina in puttanesca

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram

tagliatelle ai porcini
  • CucinaItaliana

Ingredienti tagliatelle

  • 200 gfarina di semola
  • 100 gacqua (tiepida)
  • 1 pizzicocurcuma in polvere
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale marino integrale

Porcini trifolati

  • 200 gfunghi porcini (puliti)
  • 1 spicchioaglio
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaioprezzemolo tritato
  • 1 cucchiainosale marino integrale

Strumenti

  • Padella

Preparazione tagliatelle

  1. stendere le fettuccine

    In una ciotola versa la semola, la curcuma e il pizzico di sale. Aggiungi piano l’acqua mescolata con l’olio.

    Prima mescola con un cuccchiaio e poi continua con le mani.

    Se hai l’impastatrice fai in un attimo. Quando hai un panetto liscio, fai la palla, copri e lascia riposare 30 minuti.

  2. Riprendi l’impasto, tira a pezzi fino ad avere dei fogli da tagliatelle spolverando con semola passa enlla macchina da pasta e metti subito ad asciugare.

Porcini trifolati

  1. tagliatelle ai porcini

    Il segreto per cucinare dei porcini trifolati   conservando tutto il loro sapore  e  la consistenza è farli saltare un pò in padella senza stufarli in casseruola  con coperchio.

  2. tagliatelle ai porcini

    Con un panno umido pulisci i funghi dalla terra o aghi di pino, cercando di tirar via meno polpa possibile o se sono molto sporchi passali velocemente sotto l’acqua fredda., asciuga e affetta.

    Scalda i due cucchiai di olio in padella, aggiungi due spicchi d’aglio in camicia, fai bene insaporire l’olio.

    Togli l’aglio, unisci i funghi e fai saltare in padella mescolando delicatamente.

    Dopo cinque minuti aggiungi sale, continuare la cottura per altri 5/10 minuti, dipende dalla freschezza dei funghi.

    Alla fine unisci il prezzemolo.

  3. Fai bollire l’acqua salata, butta le tagliatelle qualche minuto, scola e condisci con i funghi porcini trifolati. Buon appetito

Come conservare le tagliatelle e i porcini trifolati

Ti posso consigliare la macchina per fare la pasta a mano che ho io e mi trovo benissimo, quella della Philips

Le tagliatelle fresche puoi farle asciugare ben separate e poi mettere in un sacchetto e consumare a breve tempo. Oppure puoi anche congelarlein un vassoio di carta.

I funghi trifolati si conservano un paio di giorni in frigorifero o 3 mesi congelati.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.