Budino di caco mela e croccante ai pistacchi

Metti una sera a cena, amiche carissime che vengono a trovarti. Isa e Chiara martedì sono passate a casa di Timo e Lenticchie per una piacevole serata in compagnia. Indubbiamente ho preparato  una cena leggera e veloce, finendo in dolcezza e con semplicità con il budino di caco mela e croccante ai pistacchi

Un dolce al cucchiaio raw che piace proprio per la sua semplicità, per i pochi ingredienti contenuti: caki mela, cacao e una spolverata di croccante ai pistacchi.

Budino di caco mela e croccante ai pistacchi 1
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Porzioni:
    6 persone

Ingredienti

  • 3 cachi mela (maturi)
  • 3 cucchiai Cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio pistacchi (croccante)
  • 1 cucchiaino kuzu (facoltativo)
  • cucchiaio Malto di riso (facoltativo)

Preparazione

  1. Budino di caco mela e croccante ai pistacchi 2

    Lavate e pelate i caki mela e tagliateli a pezzetti. Inseriteli nel boccale del frullatore ad immersione e frullate qualche secondo. Aggiungete il cacao amaro e frullate ancora. Assaggiare di sapore, se lo volete più dolce aggiungete un cucchiaio di malto di riso o sciroppo d’agave.

    A questo punto, se in casa avete del kuzu, (un amido molto usato in macrobiotica e che vi consiglio per le sue proprietà) scioglietene un cucchiaino in un pochina di acqua e aggiungetelo frullando.

    Porzionate in piccoli bicchierini, spolverate con croccante di pistacchi, o granella di nocciola e passate in frigorifero qualche ora a raffreddare.

  2. cako mela caki mela kaki mela

    Caki mela? Cachi mela? Kaki mela? Comunque lo chiamate è un frutto meraviglioso.

    Una varietà differente dal caco, che si gusta a polpa soda, proprio come una mela. Larpima impressione è che se sodo sia astringente al dapore, invece è una vera delizia.Fonte di vitamina A K C è ha un buon potere antiossidante, e fornisce betacarotene naturale.

    Kuzu

    E’ un amido che si ricava dalla Pueraria Lobata pianta che cresce in Giappone e fatto conoscere dai macrobiotici. Ha un potere alcalinizzante, lenitivo della mucosa digestiva, anti infiammatorio

    E’ usato sia per il suo potere curativo che come addensante in budini e zuppe. Va sciolto in un goccio di acqua. Si trova facilmente nei negozio del biologico in vasetti di vetro in forma di cristalli di amido.

    Ne parlo nella ricetta della colazione macrobiotica frutta al kuzu

  3. Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piatti

    Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Precedente Vellutata batata pastinaca e topinambur - Rotfruktsoppa Successivo Risotto di zucca e sedano rapa all'onda

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.