Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg

Gli ultimi fagiolini, le prime batate, mescolate assieme in una gustosa Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg veloce da fare e anche da gustare.

Della carissima batata ne ho parlato spesso, così tanto che trovate proprio una categoria di ricette con la batata tubero della salute.

Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg 1

 

Si lo ammetto, io di sapori sarei un pochino “dolcetta” e faccio fatica a rinunciare ai sapori dolci, sarà per quello che adoro zucca e batata rossa?

La batata o meglio la Ipomea batatas è ricchissima di antociani e flavonoidi e perciò ha un grande potere antiossidante. Abbondante fonte di  vitamina A e C e poi anche B e E contiene ferro, calcio, potassio, magnesio, proteine, fibre e chi più ne ha più ne metta.

Io preferisco chiamarla batata, perchè da sempre a casa mia la patata americana er quella grigia, molto più dolce e di sapore stucchevole. La batata rossa invece è deliziosa. La compero sempre al bio, in questo caso Biosapori, proprio i mesi di ottobre  e novembre sono i migliori per acquistare le batate. Dei fagiolini ormai sappiamo tutto, visto la stagione estiva lunghissima se ne trova ancora qualcuno proveniente dal sud.

 

Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg

Tortiera da 24/26 cm.

Ingredienti:

Per la pasta

  • 300 farina di tipo due bio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 160 g di acqua
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • un cucchiaino di aceto di mele

 

Per il ripieno:

  • una batata rossa bella grande
  • 200 g di fagiolini bio
  • una confezione di tofu affumicato
  • un cucchiaio di pesto

Preparazione:

  1. Lavate e pelate la batata e fatela cuocere al vapore finché diventa tenera e fate altrettanto con i fagiolini.
  2. In una terrina versate la farina con un pizzico di sale,il bicarbonato, l’acqua  e il cucchiaino di aceto di mele che serve per rendere più friabile l’impasto, perché innesta una leggera lievitazione.
  3. Impastate bene fino a che diventa un composto bello liscio e mettete riposare 30 minuti a temperatura ambiente.
  4. Stendetela in una tortiera foderata di carta forno bagnata e strizzata, tirando su un pochino i bordi. Bucherellate con una forchetta.
  5. In un mixer passate il tofu affumicato con qualche cucchiaio di acqua e il pesto, finché avrete una crema morbida, regolate di sapore. Mescolate batata a cubetti e fagiolini.
  6. Versate la crema di tofu, con batata e fagiolini sull’impasto steso, ,ettete a cuocere in forno a 180 gradi  per 40 minuti fino a doratura.

Come sempre ripeto, per ottenere un piatto unico completo, per prima cosa portiamo in tavola una ricca porzione di verdure crude e poi la nostra Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg

 

Perchè fa bene la batata?

Secondo le stime del Center for Science in the Public Interest, il valore nutrizionale della patata americana è di ben 100 punti superiore a quello della patata comune. Rispetto a quest’ultima, la patata dolce ha un contenuto molto più elevato di retinolo equivalenti, in particolar modo di β-carotene. Uno studio del 2012 svolto in Uganda, che ha coinvolto circa 10.000 famiglie, ha dimostrato che: “SOLO il 10% dei soggetti che mangiano patate americane color arancione scuro soffre di carenze vitaminiche di retinolo equivalenti, mentre ben il 50% dei soggetti che prediligono le patate americane color beige o giallo paglierino mostra una ipovitaminosi significativa“; ciò è giustificabile dal maggior apporto di β-carotene delle patate americane color arancione scuro rispetto a quelle più chiare.www.my-personaltrainer.it

Volete coltivarvi le batate o patate americane rosse? Visto il nostro clima bisogna partire dal tubero, ecco come:

Tra ottobre e novembre, acquistate alcuni tuberi di patate americane derivate da agricoltura biologica. Conservate i tuberi in ambienti dove la temperatura non scenda mai sotto i 15 °C: le basse temperature potrebbero causare marciume.

A partire dai primi di marzo, potete preparare le vostre talee erbacee: ponete ciascun tubero in un vaso dal diametro di 14-15 cm riempito con terriccio per semine (molto soffice e ricco), lasciate fuori dal terreno circa 1/3 del tubero.

Ponete i vasi in un ambiente molto luminoso e dove la temperatura non scenda mai sotto i 12-15 °C, neppure di notte. Chi opera in ambiente domestico potrebbe porre i due vasi tra lo spazio di una doppia finestra, magari in prossimità di un calorifero, in queste circostanze dovrete far attenzione a tenere sempre umido il terreno. Attenzione: umido non significa bagnato!

Quando i tuberi avranno prodotto germogli di 15 cm, portate gradualmente i vasi all’aperto in modo da far adattare i germogli alle temperature esterne. Vi conviene coltivare la patata dolce americana in pieno campo solo quando le temperature esterne non scendono sotto i 12 °C di notte, mentre durante il giorno la temperatura dovrebbe essere di almeno 21 °C. Insomma, chi abita nell’Italia Settentrionale dovrà aspettare la metà di maggio per coltivare patate americane mentre chi abita nel Meridione potrà anticiparsi in base all’andamento climatico di stagione.

Quando i  germogli avranno raggiunto almeno 15 cm e con 5-6 foglie, se le temperature lo consentono, dovrete staccarli dai tuberi e piantarli nel terreno che avrete precedentemente lavorato (con una vangatura di 25-30 cm). La messa a dimora dei germogli andrà fatta a una distanza di 70-80 cm tra le file e 40-50 cm sulla stessa fila.

Se il terreno è già stato coltivato, non sarà necessario procedere a nuove concimazioni. Seguite la coltivazione con irrigazioni molto moderate. Irrigate al momto della messa a dimora e prestate più attenzione all’irrigazione nelle prime due settimane successive all’impianto. Poi basterà irrigare solo nei lunghi periodi di siccità. Potete raccogliere le patate dolci americane da fine settembre a metà ottobre. Per il raccolto potete procedere come visto per le patate nostrane e per capire le tempistiche di raccolta (secondo le fasi lunari e per la maturazione dei tuberi) www.ideegreen

Piaciuta la ricetta della Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg?
Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piattti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

Precedente Atelier della salute iniziativa del policlinico Federico II Successivo Verso choose love con Berrino, Torelli, Lumera e Toso

2 commenti su “Torta salata fagiolini e batata piatto unico veg

  1. Ma sai che non sapevo si potesse consumare cruda??? Io l’adoro, mi sa che me la compro alla prossima gita al bio ^_^
    Grazie x le tue preziosissime idee!
    Buon inizio settimana e a presto <3

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.