Crea sito

Torta ai pistacchi e cioccolato ricetta vegan

Torta ai pistacchi e cioccolato Quanto buono è il pistacchio di Bronte? Provatelo in questa Torta ai pistacchi di bronte e cioccolato ricetta vegan sentirete che sapore. Il pistacchio verde di Bronte D.O.P. è Qualche giorno fa sono stata a Gourmandia le terre golose del gastronauta a Santa Maria di Piave e ho fatto incetta di squisiti  prodotti della nostre eccellenze italiane. Ero carica come un mulo 😉 ma felice. Tra queste golosità non potevano mancare i pistacchi di Bronte e mi sono messa subito all’opera con una piccola torta ai pistacchi e cioccolato.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6 tortiera da 15 cm.
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gfarina di tipo 2 macinata a pietra bio (o semi integrale)
  • 60 gzucchero di canna integrale (tipo dulcita)
  • 50 golio di riso bio (o olio di girasole o mais bio)
  • 80 gYogurt di soia (italiana no OGM)
  • 180 glatte vegetale al cioccolato (di riso o soia)
  • 20 gCioccolato fondente al 70-85% (certificato veg)
  • 40 gpistacchi di bronte granella
  • 10pistacchi pelati non salati (interi)
  • 1 cucchiaioCacao amaro in polvere
  • bustinelievito cremor tartaro
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. In una terrina setacciate la farina con il lievito, il cacao, il pizzico di sale.

    Aggiungete 20 g di pistacchi tritati, lo zucchero  e la cioccolata fondente tritata.

    A parte emulsionate l’olio con il latte al cacao, aggiungete lo yogurt di soia, e quando avrete mescolato il tutto, versatelo nella terrina con gli ingredienti secchi.

    Merscolate bene, deve risultare un impasto morbido e liscio. Versate in una tortiera piccola, io ho usato un 15 cm (ma se avete tortiera da 24 cm. radoppiate la dose) e passatela in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti facendo la prova stecchino.

    Lasciate raffreddare e spalmate la superficie con crema gianduia, spolverando con i pistacchi tritati rimasti e con quelli interi.

  2. La storia  del “Pistacia Vera” si perde nella notte dei tempi. Antichissimo, arriva da Siria, Palestina e Turkmenistan. Lo troviamo già nella Bibbia fra i regali che Giacobbe fa al Faraone, alla corte della Regina di Saba, dove il pistacchio veniva visto  come un frutto per la  famiglia reale.
    Dai Greci apprezzato per i suoi principi curativi, la pianta arrivò a Roma nel 30 d.C. con Lucio Vitellio, governatore della Siria, come albero esoticotrovato  nell’impero.
    Furono gli Arabi, attorno al X sec. che aiutarono  la coltivazione dei pistacchi in Sicilia,  (Bronte), perchè il terreno era concimato dalle ceneri dell’Etna.
    Il medico Avicenna nell’ undicesimo secolo  parlando delle virtù dei pistacchi scrisse “usansi i pistacchi nei cibi e nelle medicine che si fanno per madonna Venere”.  Da qui in poi per secoli assieme a pinoli e mandorle il pistacchio fu uno dei cibi indicati per il deperimento fisico e sessuale. Proprietà dei pistacchi: Antiossidanti:  luteina, beta-carotene e tocoferoli.
    Sali minerali fosforo, calcio, potassio, ferro  e vitamine  E B! B&

Il pistacchio

La storia  del “Pistacia Vera” si perde nella notte dei tempi. Antichissimo, arriva da Siria, Palestina e Turkmenistan. Lo troviamo già nella Bibbia fra i regali che Giacobbe fa al Faraone, alla corte della Regina di Saba, dove il pistacchio veniva visto  come un frutto per la  famiglia reale.

Dai Greci apprezzato per i suoi principi curativi, la pianta arrivò a Roma nel 30 d.C. con Lucio Vitellio, governatore della Siria, come albero esoticotrovato  nell’impero.

Furono gli Arabi, attorno al X sec. che aiutarono  la coltivazione dei pistacchi in Sicilia,  (Bronte), perchè il terreno era concimato dalle ceneri dell’Etna.

Il medico Avicenna nell’ undicesimo secolo  parlando delle virtù dei pistacchi scrisse “usansi i pistacchi nei cibi e nelle medicine che si fanno per madonna Venere”.  Da qui in poi per secoli assieme a pinoli e mandorle il pistacchio fu uno dei cibi indicati per il deperimento fisico e sessuale. Proprietà dei pistacchi: Antiossidanti:  luteina, beta-carotene e tocoferoli.

Sali minerali fosforo, calcio, potassio, ferro  e vitamine  E B! B&

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest

Vuoi lasciare un commento?

 

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Torta ai pistacchi e cioccolato ricetta vegan”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.