Crea sito

Sformato di miglio al cavolfiore

Sformato di miglio al cavolfiore

8 Marzo, tutto si tinge di giallo. Colore mimosa solo nei dolci? No! Chi sente la primavera e vuole restare in linea preferisce dipingere di giallo anche un piatto che non sia una torta.

Spesso mi viene chiesto: “ ma come fai a convincere tuo marito ad un tipo di alimentazione così leggera? ” Io rispondo, “ fallo provare una volta, due volte…dopo una settimana sarà lui a chiedere la leggerezza”.

Perchè cambiare alimetazione, preferire i cereali integrali, i legumi, la frutta e verdura di stagione porta energia e benessere anche nello sport, nella vita giornaliera, nella lucidità di pensiero. Sparisce l’abbiocco pomeridiano,  si è più reattivi ed instancabili.  Per quello l’unica maniera per convincere la famiglia è fare una scommessa con loro. Provare una settimana e il gioco è fatto.

Oggi si va di giallo con uno Sformato di miglio al cavolfiore semplicissimo, pronto in una mezzoretta. Per completare il tutto suggerisco una porzione di legumi, un hummus o del tempeh così da avere un piatto unico completo.

Altro accorgimento, se il cavolfiore lo fate cuocere un pelino di più poi potete mantecarlo ncor meglio con il miglio prima di passarlo in forno.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 100 g miglio decorticato
  • mezzo cavolfiore
  • 1 cucchiaio curcuma
  • mezza cipolla dorata
  • 1 cucchiaio tamari
  • q.b. olioextravergine
  • 1 cucchiaio Semi di girasole
  • q.b. semi di canapa decorticata
  • q.b. Sale marino integrale
  • q.b. Succo di limone

Preparazione

  1. Lavate e preparate il cavolfiore staccando le roselline. Fatelo cuocere a vapore per 15 minuti finchè diventa tenero.

    Nel frattempo lavate bene il miglio e mettetelo a cuocere in 3 parti di acqua leggermente salata e un cucchiaino di curcuma.

    Quando l’acqua è assorbita, spegnete e lasciate riposar eil cereale una decina di minuti.

    In una padella versate un filo d’olio extravergine, versate lo scalogno tritato e fate imbiondire finchè diventa trasparente. Aggiungete il miglio e un cucchiaio di tamari.  Mescolate delicatamente unendo anche le roselline di cavolfiore. Regolate di sapore aggiungendo anche qualche pizzico di origano.

    Passate in una pirofila da forno oliata, spolverate con semi di girasole e canapa decorticata, un giro di olio extravergine. Mettete in forno a 200 gradi a dorare al grill per una quindicina di minuti. Potete anche spolverare con pangrattato senza glutine.

    Servite con una spruzzata di succo di limone. (io il limone lo metterei dovunque)

Note

Note

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest ,Google+

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.