Crea sito

Makarounes di Kharpatos ricetta greca

Makarounes di Kharpatos ricetta greca

Ogni volta che vado in vacanza in Grecia, mi stupisco quante ricette sono praticamente uguali a quelle della nostra Puglia.  Questi Makarounes di Kharpatos ricetta greca,  sono praticamente uguali ai cavatelli pugliesi o maccaruni salentini.

Un mare ci divide, ma come spiegavo l’anno scorso nell’articolo sull’ insalata cretese   spesso la cucina si incontra.  A creta  vengono usati i daikon che altro non sono che le friselle pugliesi.

Grecia salentina e isole greche

Il Sud di Italia è stato dominato dai Greci in tempi antichi, e nella penisola salentina nel sud della Puglia vi sono ancora città che risentono dei fasti greci. Questa zona del Salento è chiamata Grecia salentina,in molti paesi, si parla ancora il dialetto greco e molti segnali stradali sono sia in italiano che in greco. Addirittura si pensa che la pizzica salentina, il ballo tipico della Puglia, abbia avuto origine in questa area e sia collegato alla musica greca.

Makarounes di Kharpatos

Torniamo ai makarounes di Kharpatos, che ho gustato in vacanza in questa meravigliosa isola collocata tra Rodi e Creta.  A Kharpatos soffia un forte Meltemi sia in luglio che in agosto., che rinfresca e fa godere appieno delle giornate di mare.

makarounes s

I makarounes più buoni in assoluto li ho assaggiati ad Olympos, il capoluogo a nord di Kharpatos.

Si dice che “non si può andarsene da Karpathos senza avere assaggiato i makarounes” e dopo averli gustati con il sugo alla cipolla tipica del luogo a casa ho ripetuto la ricetta.

I makarounes li avevo acquistati ad Olympos, comunque è pari pari la ricetta dei minchiareddi o maccaruni salentini, cioè farina di semola e farina di grano e acqua (lo stesso delle orecchiette) .

Ingredienti per 4 persone

150 g makarounes di Kharpatos

2 cipolle rosse

q.b. olio extravergine di oliva

q.b. vino bianco

q.b. caprino grattato

q.b. sale

Preparazione dei makarounes di Kharpatos

Fai bollire l’acqua per i makarounes, nel frattempo trita le cipolle come per un soffritto e mettile a cuocere in una padella con un filo d’olio extravergine. Tienile morbide aggiungendo un pochino di vino bianco e regola di sale. Butta nell’acqua che bolle i makarounes e quando sono pronti e sono pronte anche le cipolle, versali in padella ad insaporire.

Servi in tavola con una spolverata di caprino semistagionato.

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.