Crea sito

Vegan ramen con tofu – ricetta

Vegan ramen con tofu – ricetta

Ma qui non smette più di piovere? Ma dovìè il Maggio tiepido che ricordo? Le rose sono intrise di acqua, il gelsomino ha perso il suo profumo. Certo il terreno aveva bisogno di una bella pioggia ma ora è zuppo.

Le montagne sono nuovamente innevate e la temperatura è scesa a picco, tra maglie di lana giò pronte per essere riposte e quelle di cotone che vorrebbero essere indossate, non si da più come vestirsi.

In casa poi è quasi più freddo che fuori e questa sera ho riscaldato la cucina con una zuppa meravigliosa, il ramen.

Che cos’è il ramen?

 

Il ramen è il cibo dell’anima giapponese.  Una zuppa  con noodles, con spaghetti di frumento, Il ramen originale e tradizionale non è vegetariano, infatti contiene spesso carne o pesce, spesso anche con uova sode.

Varie tipologie anche per il brodo con cui viene preparato.   Tra questi anche un brodo di miso, perchè l’essenziale del ramen è di ricreare anche il gusto umami  (in  giapponese significa “saporito”), tra i suoi sapori e il miso è l’ideale.

Spesso quando si parla di ramen torna alla mente l’instant ramen, quelle buste o scatole di cartone che si trovano al supermercato, dove basta aggiungere l’acqua calda.

ramen storia e tradizione

Il ramen arriva in Giappone dalla Cina durante il periodo Edo. Il successo del ramen è dovuto soprattutto alla facilità nel prepararlo ma sicuramente anche al suo sapore delizioso.

Economico e nutriente è il piatto giapponese per antonomasia e nel 1958 Momofuku Ando inventò l’instant ramen che è stato recentemente votato l’invenzione giapponese del XX secolo.

Adesso gli appassionati di ramen mi picchieranno visto che nel mio non c’è ne carne ne pesce ne uova e neanche gi spaghetti di frumento… Allora non è un ramen? Il ramen viene preparato anche nella versione vegetariana ed è buonissimo.

come si mangia il ramen

Altra prerogativa del ramen è mangiarlo alla giapponese con le bacchette ma come si fa con il brodo? I Giapponesi succhiano il ramen sonoramente, tornano bambini, hanno tutto un metodo particolare per gustare il ramen.

Ecco, questo per noi è molto difficile, perciò io la prima parte l’ho faticosamente mangiata con le bacchette e poi… sono passata al cucchiao, sssss… però non raccontatelo a nessuno!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 3 Carote
  • 1/2 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • q.b. Zenzero fresco
  • q.b. Salsa di soia
  • 3 cucchiaini miso di riso
  • 800 q.b. Acqua
  • 100 g noodles di riso
  • 150 g Tofu
  • una patata
  • una cucchiaio alghe arame o kombu
  • q.b. Sale marino integrale
  • q.b. olio extra vergine

Preparazione

  1. Lava e pela le carote, la cipolla e il sedano e trita le verdure a piccoli cubetti, lasciando invece una carota a rondelle.

    Lava, pela e fai a tocchetti piccoli anche la patata.

    In una pentola versa un filo d’olio, stufa le verdure, aggiungi l’acqua, 2 cucchiai di salsa di soia, un bel pezzetto di zenzero tritato e buttaci anche la carota a rondelle.

    Fai cuocere per venti minuti le verdure, nel frattempo, lava bene bene e aggiungile nella zuppa.

    Lava e taglia il tofu a cubetti, fallo sbollentare qualche minuto e poi passalo in padella saltandolo con un pochina di salsa di soia e ancora zenzero se ti va.

    In un’altra pentola cuoci i noodles,(si possono cuocere anche dentro la zuppa ma io non sapendo bene quanto ci metteano a cuocere avevo paura poi che le verdure restassero troppo croccanti)

    Scola i noodles cotti, aggiugnili alla zuppa se è cotta. Sciogli il miso in un paio di cucchiai di brodo e unisci anche quello alla zuppa.

    Assaggia e regola di sapori, puoi aggiungere ancora zenzero, sale.
    Servi il ramen bello caldo  in ciotole sistemando in parte un poco di tofu .

    Ricorda che puoi aggiungere altri tipi di ortaggi, spezie, verdure in foglia. Il ramen essendo completo di proteine può essere considerato anche un piatto unico.

Note

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.

Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture

Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.

nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo

Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest

Vuoi lasciare un commento qui in fondo all’articolo?
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

Precedente Zuppa avena e lenticchie - semplice Successivo Salsa di ceci e yogurt buonissima

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.