Kanten di mandorle alla lavanda

Un dolcetto favoloso, fresco, estivo profumato, il Kanten di mandorle alla lavanda. Un budinetto che si prepara in un attimo e che in un attimo di finisce.
Vi parlavo ieri di lavanda questa pianta profumatissima, con cui con delicatezza si possono arricchire colorare i nostri piatti.

Kanten di mandorle alla lavanda

In questo caso ho usato i fiori freschi visto che ho una pianta fiorita in giardino. Ciò non toglie che si possa preparare anche con i fiori secchi facendo attenzione che sono più forti per cui ne bastano veramente pochi.
Come si prepara? Seguitemi qui sotto e intanto guardate anche la ricetta dei muffins alla lavanda e del risotto integrale alla lavanda.
Se siete appassionati di lavanda come me, vi consiglio un libricino di edizioni Zem, la lavanda.
Del kanten vi ho parlato spesso, i budini completamente vegetali preparati con agar agar, un addensante naturale.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram

Kanten di mandorle alla lavanda
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti Kanten di mandorle alla lavanda

  • 1 cucchiainoagar agar
  • 3albicocche
  • 1 cucchiainofiori di lavanda
  • 1 pizzicosale marino integrale
  • 1 cucchiaiosciroppo di agave (o eritritolo)

Strumenti

Preparazione Kanten di mandorle alla lavanda

  1. Kanten di mandorle alla lavanda

    La sera prima metti in ammollo qualche fiorellino di lavanda in infusione nel latte di mandorle. Se vuoi aggiungi anche qualche fogliolina.

    Prendi le tre albicocche lavale e falle a piccoli pezzetti, Passa in padella per qualche minuti con un goccio d’acqua fino ad avere una crema, metti da parte.

  2. Kanten di mandorle alla lavanda (2)

    Versa in un pentolino il latte di mandorle filtrato, unisci lo sciroppo d’agave e il pizzico di sale. Porta a bollore e aggiungi l’agar agar mescolando velocemente, fai bollire piano 5 minuti.

    Versa negli stampini, lascia raffreddare versa la composta di albicocche e decora con qualche fiorellino di lavanda. Passa in frigorifero fino al momento di servire.

Consigli per i Kanten di mandorle alla lavanda

Il kanten va consumato in max due giorni. uoi sostituire il latte vegetale con succo di mela, thè, acqua, o succhi di frutta. L’importante è far bollire il liquido prima di versare l’agar agar e poi riportare in cottura qualche minuto. Se i lliquidi non sono dolci puoi aggiungere qualche cucchiaio di malto di riso o mais.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Kanten di mandorle alla lavanda”

  1. Buongiorno, scopro ora il suo interessante blog e vorrei leggere con calma molte sue ricette. In famiglia siamo vegetariani.
    Purtroppo le molteplici pubblicità e piccoli video che si sovrappongono a quanto sto leggendo son di grandissimo disturbo.
    Peccato ma rinuncio a continuare la lettura. Perché non creare un blog indipendente da giallo zafferano ?
    Distinti saluti
    Elena

    PS: persino mentre le sto scrivendo si sovrappongono pubblicità……

    1. Ti comprendo, ho aperto il blog su giallozafferano proprio per far conoscere un tipo di alimentazione della salute anche al “grande pubblico”
      poi gli anni sono passati e ora sarebbe un lavoro immane passare più di mille ricette in un sito indipendente.
      Io consiglio sempre AD BLOCK ,non solo per il mio blog ma per tutti i siti che ormai usano la pubblicità.
      D’altronde è anche da comprendere il grande lavoro che sta dietro ad un blog, ad una ricetta o ad una testata giornalistica, non c’è nulla di male cercare di contenere le spese.
      Ti lascio il link di ad block se non lo conosci, https://it.technobezz.com/how-to-install-the-adblock-extension-in-google-chrome/ e spero che con questo verrai ancora a vedere le mie ricette. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.