Crea sito

Frollini vegani

Friabili e semplici i frollini vegani ottimi da colazione.

frollini vegani

 

Ormai a casa mia la farina 00 è parecchio tempo che non si vede più.
Mi piace mischiare le farine più disparate, vedere il risultato e sentirne il sapore.
Quando ci si abitua all’integrale, al saporito…la farina bianca o lo zucchero bianco non danno più soddisfazione.
Per i dolci uso spesso   la farina di tipo 2 macinata a pietra.

Se volete approfondire la conoscenza delle varie qualità di farine nella cucina naturale, vi consiglio questo articolo 

Questi biscotti friabili sono  ottimi per una colazione o un tè in compagnia.

Frollini vegani

Tutti gli ingredienti si intendono biologici

Ingredienti:

  • gr. 120 malto di riso
  • gr. 100 latte di riso o soia
  • gr. 100 burro di soia anche autoprodotto 
  • gr. 250 farina 2 bio macinata a pietra
  • semini di vaniglia bio una punta di cucchiaino
  • mezza bustina lievito biovegan per dolci

Preparazione dei frollini vegani

  1. In una ciotola unire la farina, la vaniglia e il lievito e mescolo bene.
  2. Aggiungere mescolando il latte e il burro morbido con il malto tiepido aiutandovi con le mani finchè si forma  la frolla.
  3. Resta morbida e appiccicosa, formate  il panetto e mettete in frigorifero a riposare.
  4. Con le mani infarinate  formate  delle piccole palline, appoggiatele su carta forno schiacciandole un po’ e spolverizzarle con zucchero di canna.
  5. Infornare a 180 per 15 minuti tenendoli d’occhio fino a doratura.

Procedimento Bimby:

  1. Mettere nel boccale Aggiungere latte con il malto sciolto, burro di soia morbido e farina 30 sec. 4
  2. Aggiungere il lievito 20 sec 4.
  3. La pasta resta morbida e appiccicosa, mettere in frigo a raffreddare bene.
  4. Con le mani fare delle piccole palline, appoggiarle su carta forno
    schiacciandole un po’ e spolverizzare con zucchero di canna.
  5. Infornare a 180 per 15 minuti tenendoli d’occhio fino a doratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.