Crepes con salsa bacche di sambuco

Semplici e golose queste Crepes salsa bacche di sambuco sono le protagoniste della ricettina di oggi per il secondo appuntamento della rubrica mensile erbe e fiori nel piatto.

Crepes con salsa bacche di sambuco

Se il mese scorso vi abbiamo fatto conoscere proprietà ed usi della lavanda anche in cucina, oggi parliamo di bacche di sambuco, le conoscete?
Sicuramente, se siete appassionati come me di erbe, fiori, fitoalimurgia o foraging! Vi spiego tutto, come riconoscere e come gustare i frutti del Sambucus Nigra, della famiglia delle Caprifoliaceae.
Il sambuco è maggiormente conosciuto per i suoi splendidi fiori bianchi che in Maggio/Giugno troviamo nei boschi. Poi questi fiori si trasformano in frutti che maturano in Agosto.
Sia i fiori che i frutti di sambuco sono ricchi di proprietà benefiche.

fiori di sambuco

Ma per oggi lasciamo da parte questi bei fiori bianchi e parliamo dei suoi frutti!

Come riconoscere le bacche di sambuco
La cosa più importante quando si va per erbe e fiori spontaneii è conoscere bene quello che si cerca. Non si scherza con la natura, è molto facile scambiare una pianta per un altra e andare in cerca di guai. Basti pensare al fiore del crocus velenosissimo scambiato per fiore di zafferano, o ancora quello del maggiociondolo velenoso scambiato per glicine.
Anche con le bacche di sambuco bisogna fare attenzione poichè può essere scambiato per le bacche di ebbio molto velenose.
Prima cosa da fare attenzione il fusto del sambuco ha la caratteristica di essere grigio verde e pieno di puntini bianchi.
Altra cosa molto importante da osservare, i ciuffi delle bacche del sambuco guardano tutte all’ingiù mentre quelle dell’ebbio sono rivolte verso l’alto.

bacche di sambuco

Non raccogliere gli ombrelli di bacche di sambuco ancora rosse, fai attenzione che siano ben mature cioè nere nere.

bacche si sambuco
Qui vedi bene anche l’arbusto: è grigio, bitorzoluto, purtroppo quest’anno ne ho trovate poche bacche mature, dovrei propri aspettare fine mese o probabilmente qualcuno ha raccolto i fiori i Maggio per farne sciroppo.

albero di sambuco con bacche

Gli ombrellini con le bacche sono rivolti all’ingiù!

Cosa contengono le bacche di sambuco?
Preziosa natura come sempre! Le bacche di sambuco contengono potassio, magnesio, calcio, sodio, zinco, selenio, vitamine del gruppo B e vitamina C, vitamina A. Poi basta guardare il colore per capire che sono ricchissime di antiossidanti, gli antociani per capirci!
Attenzione però, magari le vedi nel bosco, le riconosci e ti vien voglia di assaggiarle crude, non farlo poichè le bacche di sambuco vanno sempre ben cotte! Da crude purtroppo contengono la sambucina, una sostanza velenosa che a contatto con l’acqua rilascia acido cianidrico molto tossico che può dare crampi o mal di stomaco.
Solo il calore sopra gli 80 gradi decompone la sostanza nociva e la rende innocua.
Ma non spaventiamoci, le bacche di sambuco sono conosciute fin dall’antichità proprio per le loro proprietà terapeutiche.
Spesso negli integratori erboristici per rinforzare le difese immunitarie o antiinfluenzali troverai sicuramente il sambuco.
Non è comunque indicato se si soffre di pressione bassa, in gravidanza, allattamento o se si soffre di malattie autoimmuni.
Come ripeto sempre non è che perchè sono erbe o fiori possiamo sempre raccogliere e mangiare, prima studiamole bene con esperti e poi usiamole con parsimonia.

Come usare in cucina le bacche di sambuco?
Allora abbiamo detto, riconosciamo la pianta, vediamo che ha il grappolo rivolto all’ingiù, notiamo che le bacche sono nere e mature. Si staccano facilmente dal grappolo? Allora raccogliamo.
Puoi prepararci il succo, il liquore, la marmellata o semplicemente una composta o una salsa per farcire le crepes alla salsa bacche di sambuco come in questo caso.

Semplici crepes completamente vegetali con salsa/composta di bacche di sambuco, una salsa che in dialetto friulano di chiama salsa con pomule di savut.

Crepes con salsa bacche di sambuco
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti crepes senza uova

per 6 crepes con padella di 21 cm. diametro
Preferisco lasciare le crepes di sapore neutro perchè la salsa di bacche di sambuco ha già dello zucchero.
  • 130 gfarina tipo 2
  • 260 glatte di mandorle
  • 40 gcrema di mandorle (100%)
  • 1 cucchiainoolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale

ingredienti salsa di bacche di sambuco

  • 300 gbacche di sambuco
  • 39 gzucchero (a dicrezione)
  • 20 gsucco di limone

Strumenti

  • Frullatore a immersione
  • Padella per crepes
  • Leccapentole

Preparazione

  1. crepes alle mandorle

    In un frullatore frulla farina con latte di mandorla, aggiungi la crema di mandorle, l’olio e il sale.

    Olia un pochino il padellino che avrai scaldato, quando è bello caldo versa un mestolino con un poco di pastella al centro.

    Ruota velocemente il polso per farlo distribuire bene sul fondo.

    Continua la cottura per qualche minuto finchè i bordi si sollevano. Delicatamente gira la crepes e continua la cottura dall’altra parte per un paio di minuti.

    Trasferisci la crepes su un piattino e continua con le altre, mescolando sempre la pastella prima di versarla in padella.

Salsa di bacche di sambuco

  1. salsa bacche di sambuco

    Stacca le bacche di sambuco dai rametti, ricorda solo quelle mature, le altre buttale. Lasciale se puoi in acqua una notte intera e poi sciacqua bene.

    Metti nel pentolino le bacche con lo zucchero e il succo di limone e fai bollire dolcemente per 20 minuti.

    Frulla delicatamente con un frullatore ad immersione e poi passale al colino. Lascia raffreddare, trasferisci in un vasetto a chiusura ermetica oppure usala subito per le tue crepes.

  2. crepes alla salsa bacche di sambuco (4)

    Spalma le crepes con la salsa di bacche di sambuco, aggiungi granella di mandorle, chiudi e spolvera di zucchero integrale a velo.

Consigli per le crepes

Puoi naturalmente farcire le tue crepes con altre salse o frutta. Se preferisci le crespelle salate essendo un impasto neutro puoi trasformare le tue crepes in un primo piatto o piatto unico.

Vedi qualche idea in ricette crepes e crespelle dolci e salate senza uova

Rubrica erbe e fiori nel piatto

ERBE E FIORI NEL PIATTO ideata da Tiziana Colombo autrice del blog Nonna paperina e fondatrice dell’Associazione Il mondo delle intolleranze.

Oltre a Tiziana con altre due amiche blogger ogni mese parleremo di erbe e fiori di stagione da usare nelle ricette per rendere i nostri piatti colorati, profumati, saporiti e perchè no anche salutari.

Arricchisco e amplio così con questa iniziativa, la mia passione per la fitoalimurgia e il foraging.

Per cui vi consiglio di sbirciare oggi le ricette di Tiziana Colombo del blog Nonna paperina , di

Miria Onesta del blog Due Amiche in cucina e Elisa di Rienzo del blog Il fior di Cappero

Seguiteci ogni 15 del mese nella rubrica ERBE E FIORI NEL PIATTO!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.