Torta salata brisè con ricotta di capra e spinaci

Appassionata di torte salate oggi ho preparato  questa Torta salata brisè con ricotta di capra e spinaci, un classico la torta salata agli spinaci, ma la ricotta di capra da quel sapore in più.

Torta salata brisè con ricotta di capra e spinaci

 

Sabato scorso sono andata a visitare   Golositalia,  fiera enogastronomica a Brescia.  Quest’anno avevo notato che tutti i giorni erano stati organizzati corsi e seminari molto interessanti anche nel settore naturale. Sabato infatti ho avuto l’opportunità di andare a conoscere una bravissima pasticcera vegana, Barbara Silanus che con il marito Fabio Grasso tenevano un paio di corsi (vi consiglio di andare a sbirciare i loro blog, c’ è molto da imparare).

Oltre a loro,  girando tra i corridoi affollati ero un pochino sconsolata,  purtroppo per riuscire a trovare qualcosa di appetibile e vegetariano per il nostro pranzo veloce, abbiamo dovuto cercare molto.  Alla fine ho scovato dei ragazzi salentini che con il pane pugliese preparavano delle gustose bruschette con hummus, con avocado, con pomodorini e li ci siamo fermati.

Ha poi attirato la mia attenzione lo stand dell’Azienda agricola San Faustino di Ceto   con i suoi formaggi di capra. Ne vendevano di fresco, stagionato, erborinato, affumicato, che viene prodotto utilizzando esclusivamente tre ingredienti: latte, caglio e sale. Per alcune tipologie fresche viene usato anche caglio vegetale di fico, per realizzare formaggi adatti anche a vegetariani.

Sappiamo che il latte di capra è stato il primo latte ad essere consumato dall’uomo, e nei tempi antichi numerose civiltà del Mediterraneo e dell’ Oriente nutrivano i neonati con il latte di capra, il più simile assieme al latte di asina come composizione a quello materno.

Il formaggio di capra è più magro e digeribile di quello derivato dal vaccino, è tollerato meglio anche da chi soffre di gonfiori intestinali dovuti al latte.  Contiene il doppio del ferro del latte di mucca e anche calcio.  Soprattutto la capra nasce come animale biologico, non si presta all’allevamento intensivo  e il suo habitat è l’alpeggio.

Poco è il formaggio che mangio, quasi unicamente formaggio di capra.  Oltre ad una caciottina di caprino fresco, ho preso una ricotta meravigliosa e proprio con questa ho preparato la torta brisè di cui vi do la ricetta.

 


Torta salata brisè con ricotta di capra e spinaci

Brisèè senza burro senza uova e senza latte vaccino–

Ingredienti per una tortiera da 24/26 cm. diametro

    • 300 g di farina di tipo 1 bio macinata a pietra
    • 100 g di acqua
    • 80 g di olio extra vergine di oliva
    • 5 g. di sale
    • per il ripieno:
    • 200 g di spinaci lessati e ripassati in padella
    • 250 g di ricotta di capra bio
    • 3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
    • una manciata di semi oleosi misti
    • sale,  pepe, timo, maggiorana, q.b

Preparazione della  Torta salata brisè con ricotta di capra e spinaci

  1. Accendete il forno a 200 gradi.
  2. Preparate la pasta brisè, setacciate la farina in una terrina con il sale, emulsionate acqua e olio e unitela mescolando fino a formare una pasta morbida.
  3. Oliate una tortiera e infarinatela un pochino, adagiate la pasta sistemandola con le mani o se preferite tirandola con un mattarello.
  4. Bucherellatela e passatela dieci minuti in forno caldo.
  5. Nel frattempo tritate gli spinaci gà ripassati in padella, amalgamatelic con la ricotta di capra, unite anche il lievito alimentare i semi oleosi misti, timo, maggiorana e regolate di sale e pepe.
  6. Tirtate fuori dal forno la base, riempitela con il composto, livellate e rimettete in forno per altri 30 minuti finchè è ben dorata.
  7. Servite calda o tiepida.

 

Precedente Zuppa di fagioli tabacchini ricetta tradizionale Successivo Muffins al grano saraceno senza zucchero senza burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.