Crea sito

Mini bussolà vicentini nello zabaione al caffè

Sono una golosa, su questo non si discute, per quello oggi ho preparato uno dei dolci vicentini ai quali sono più affezionata, in forma ridotta ecco i Mini bussolà vicentini nello zabaione al caffè,Una proposta per il Talent for food organizzato da Padova.

contenuto sponsorizzato

Mini bussolà vicentini pocià nello zabaione al caffè 1

 

L’AIFB l’associazione italiana food blogger di cui faccio parte, assieme ad alcune aziende della Sezione Alimentari di Confindustria Padova, ha organizzato questo primo evento.Lo scopo del progetto Talent for food è proprio quello di mettere in contatto blogger di tutta Italia con le aziende produttrici e trasformatrici di prodotti alimentari della Provincia di Padova.  Con questo evento abbiamo l’opportunità di far conoscere il nostro  territorio e di esprimerlo attraverso le nostre passioni: la cucina, la fotografia e la scrittura. Sono state selezionate 30 food blogger, tra cui anche io, per cimentarci nella preparazione di ricette originali utilizzando gli ingredienti espressione della produzione padovana ed attingendo alla tradizione culinaria locale.Ci siamo messe al lavoro. Le regole primcipali associare  almeno 3 dei prodotti padovani contenuti nel ricco pacco arrivato, con un ingrediente della corte veneta.

Nel pacco arrivato a casa cosa ho trovato?

Farina  pasta Linda cuore di farina per pasta fresca di A&F Agugiaro e Figna  Molini
Birra Borgo della Paglia con mais Biancoperla spesidio slow food  di Birra Antoniana
Granulato vegetale  senza glutammato aggiunto Bovis
Olio  extavergine di oliva Veneto Euganei e Berici DOP di Brecà
Caffè  gli speciali Brazil di Diemme Industria caffè Torrefatti
Prosciutto Cotto   Buongustaio di Martelli
Farina 1 biologica  macinata a pietra  di Molino Rossetto
Farina di mais giallo  Fioretto  di Molino Rossetto
Lievito di pasta madre essiccata di Molino Rossetto
Radicchio rosso grigliato di Valbona

 

Ho già presentato due ricette per il contest: Le tapas, pinchos o spunciotti e le Tagliatelle con fagioli ricetta vicentina rivisitata  

Non c’ è due senza tre, perchè ad un dolcetto casareccio non si può dir di no, soprattutto di tradizione. Qui a Vicenza il bussolà è proprio un dolce da credenza conosciuto fin dal 500.  Divenuto da qualche anno prodotto DE.CO. di Caldogno, dove in una villa palladiana  si trova  l’antico dipinto di Giovanni Antonio Fasolo, che ritrae proprio una dama con un piatto di bussolà

Il bussolà vicentino o bussolao, è rigorosamente a ciambella, decorato con granella di zucchero. Ricetta classica con farina, uova, burro, zucchero, contiene del vin dolce e qualche volta la grappa.

Per questa occasione di connubio tra Vicenza e Padova,  ho usato il brodo di giuggiole, l’antico liquore di Arquà Petrarca che ho acquistato il mese scorso durante la bellissima passeggiata sui colli Euganei. Ho mischiato la farina 1 con quella di mais fioretto per renderlo più gustoso. Visto che comunque  è un dolce asciutto che ben si presta ad essere “pociato” 😉  intinto in un liquido, ho preparato uno zabaione al caffè dove ho aggiunto un altro pochino  di brodo di giuggiole.

 

Mini bussolà nello zabaione al caffè talent for food

Ho scelto questa volta dalla mistery box tre prodotti:
Farina 1 biologica  macinata a pietra  di Molino Rossetto, biologica, con germe di grano, macinata a tutto corpo. 
Farina di mais
 giallo  Fioretto  di Molino Rossetto  con grana fine  ottima sia  per polenta ma anche per dolci
Caffè
gli speciali Brazil di Diemme Industria caffè Torrefatti  Eccellente caffè monorigine  Arabica Brasile Yellow Bourbon dall’aroma speziato e dolce, molto equilibrato. Sprigiona note di cacao e nocciola ed è contraddistinto da un profumo avvolgente. Così avvolgente che essendo in chicchi ne ho macinato poco alla volta per mantenere più allungo possibile questo profumo fantastico.

Come prodotti di corte ho usato sempre l’uovo ma non di gallina padovana dal gran ciuffo come per le tagliatelle, ma bensì ovetti di campagna vicentina di gallina felice. (Berrino docet)

 

Mini bussolà nello zabaione al caffè talent for food 2

Mini bussolà vicentini  nello zabaione al caffè

Tempo di preparazione: 50 minuti – Costo basso –

Ingredienti per 8 bussolà ciambelle di 7 cm. di diametro

  • 100 g di farina di mais giallo fioretto (io Molino Rossetto)
  • 150 g di farina macinata a pietra 1(io Molino Rossetto)
  • 70 g di burro morbido bio
  • 50 g di zucchero di canna chiaro
  • 3 uova bio di gallina felice
  • mezza bustina di lievito cremor tartaro
  • un pizzico di sale
  • mezzo bicchierino di brodo di giuggiole
  • zucchero in granella q.b

Ingredienti per lo zabaione al caffè:

  • 80 g di caffè (io Diemme )
  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • un  bicchierino di liquore brodo di giuggiole

Mini bussolà vicentini nel zabaione al caffè 6

 

Preparazione del Mini bussolà vicentini

  1. In una ciotola setacciate le due farine unendo poi il lievito e il pizzico di sale.
  2. Aggiungete zucchero, uova, burro ammorbidito e il liquore, mescolando fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  3. L’impasto è abbastanza denso, versatelo negli stampini ben imburrati e infarinati aiutandovi con un cucchiaio.
  4. Spolverate con granella di zucchero e passate in forno a 180 gradi per 25 minuti circa.
  5. Attendente che si intiepidiscano prima di toglierli delicatamente dallo stampo e lasciate raffreddare.

Preparazione dello zabaione al caffè

  1.  In una ciotola di pirex, con una frusta elettrica montate i tuorli con lo zucchero finchè diventano belli spumosi
  2. Aggiungete il caffè e il liquore e mescolate ancora.
  3. Fate bollire dell’acqua in un pentolino, appoggiate sopra la ciotola e cuocete a bagno maria mescolando sempre finchè lo zabaione sarà ben montato.
  4. Travasate in coppette di larghezza ideale per contenere anche i mini bussolà, facendo attenzione che lo zabaione non copra il dolcetto.
  5. Lasciatelo qualche minuto inzuppare anzi “pociatelo”  con goduria  e gustatelo in compagnia.

 

Mini bussolà vicentini nello zabaione al caffè 5

 

Con questi Mini bussolà vicentini nello zabaione al caffè partecipo al contest Talent For Food organizzato dalle aziende della Sezione Alimentari di Confindustria Padova con  AIFB. e da Dieffe accademia delle professioni

Mini bussolà vicentini pocià nello zabaione al caffè 7

 

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle mie ricette iscriviti alla newsletter.
Seguimi poi in Facebook, in Timo e lenticchie, risponderò personalmente a tutte le  domande, in Instagram oppure seguimi su Twitter o Pinterest

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

2 Risposte a “Mini bussolà vicentini nello zabaione al caffè”

  1. Bellissimo questo abbinamento: mi piacciono le ciambelle!! Oltretutto oggi la temperatura sarebbe proprio quella giusta per gustarli entrambi!! Però ci sarebbe la variante senza uova sia per le ciambelle sia per lo zabaione? Ultimamente anche il solo sentirne l’odore mi nausea per cui ho rinunciato proprio ad usarle. Grazie e ancora complimenti, Lara

    1. Ciao cara, in questa ricetta il punto focale era proprio l’uovo, le ricette tradizionali lo prevedevano. Zabaione si intende uovo. Allora se cerchi delle ciambelle soffici queste sono perfette https://blog.giallozafferano.it/timoelenticchie/ciambelline-gluten-free/ non ci metti la glassa al cioccolato ma fai questa cremina (senza muesli) https://blog.giallozafferano.it/timoelenticchie/crema-fredda-al-caffe-con-muesli/
      e in cottura aggiungi mezzo bicchierino di marsala, già che ci siamo, non mettere lo zucchero ma se hai un paio di cucchiai di malto di riso ancora meglio. Spero di esserti stata di aiuto. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.