Crea sito

Hummus di azuki

Scommetto che l‘hummus di azuki non l’avete mai provato.
Allora eccomi qui a parlarvi di questo fagiolino magico, meraviglioso, rosso, piccino e ovale, con quella strisciolina bianca così simpatica.
Alcuni li chiamano azuki rossi, in quanto erroneamente si chiama anche la soia verde azuki verdi ma non è proprio così. Gli azuki sarebbero solo quelli rossi, infatti il nome azuki significa proprio fagiolo rosso.
hummu di azuki
Arrivano da Giappone e Cina dove erano chiamati il re dei fagioli. Conosciuti ormai anche da noi per mezzo della cucina macrobiotica dove vengono usati proprio per le loro incredibili proprietà.
Anche se arrivano dall’Oriente ormai spesso sono coltivati in Italia e noi useremo proprio quelli Made in Italy naturalmente biologici.
Perchè gli azuki fanno bene?
Ma perchè sono legumi, certo ma non solo! I fagioli azuki sono ricchi di proteine vegetali. Gli azuki apportano molto ferro, potassio, zinco, soprattutto sono importanti per l’apporto di molibdeno, un minerale amico di fegato e reni per il metabolismo dei grassi. Ma non è finita qui, perchè gli azuki sono fonte di vitamine del gruppo B e acido folico.
Gli azuki sono legumi molto digeribili, rinforzano il sistema immunitario e depurano.
Capito perchè è utile inserire abitualmente nella nostra alimentazione l’uso di azuki?
Vi assicuro che con il loro sapore dolce sono favolosi, sfidate gli amici a riconoscere con che legume è preparato questo hummus delicatissimo sia nel sapore che nel colore.
Per merenda provate a preparare ai vostri bimbi delle fette di pane integrale spalmato con hummus di azuki, con loro giocate a spargere sopra dei germogli appena cresciuti, vi rigrazieranno.

Hummus di azuki

hummus di azuki 1
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gazuki secchi
  • q.b.alga kombu
  • 3 cucchiaitahine
  • q.b.olio extravergine di oliva
  • q.b.sale marino integrale
  • 1/2Succo di limone
  • q.b.germogli freschi

Strumenti

  • Pentola a pressione Fissler vivavit
  • Frullatore a immersione Bamix

Preparazione

  1. La sera prima ricordati di mettere in ammollo gli azuki con un pezzetto di alga kombu e un pochino di succo di limone.

    Il mattino li sciacqui, li versi nella pentola a pressione dove aggiungi anche qui un pezzetto di kombu e acqua a coprirli di 2 dita. Li fai cuocere per 20 minuti dal sibilo, sfiati e fai raffreddare un pochino.

  2. Versa gli azuki nel vaso del frullatore ad immersione, unisci il succo di un limone, 3 cucchiai di tahin e cominci a frullare.
    Versa un pochino d’olio a filo, ne basta poco perchè già la tahin è grassa. Se vedi che la crema è ancora soda, versa un pochina d’acqua per renderla morbida.
    Io l’aglio non lo metto, ma se ti piace frulla assieme anche uno spicchio d’aglio. Regola di sale, decora con germogli freschi.

Consigli

L’hummus di azuki si conserva in frigorigero fino a tre giorni. Provate a far germogliare gli azuki e gustare i germogli di questo fagiolino che mantiene inalterate le proprietà del suo seme.

Dove mi trovi

Se vi piacciono le mie ricette e il mio modo di fare cucina, è un cambiamento e una consapevolezza alimentare cresciuta nel’arco di dieci anni seguendo i consigli del Dottor Franco Berrino.
Per questo se siete interessati vi lascio una lista di libri che mi hanno resa consapevole e cambiato la vita. Li trovate alla pagina Le mie letture
Se vuoi tornare  in  HOME PAGE per altre mie ricette.
nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest

Vuoi lasciare un commento?

 
Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timo e lenticchie

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.