Crea sito

Cos’è l’acquafaba uso in cucina

Cos’è l’acquafaba uso in cucina
Acquafaba usatissima nell’alimentazione vegetale. Qualcuno la chiama anche solo faba.
Cos’è l’acquafaba?

L’ acquafaba è l’acqua dove si cucinano i ceci, si può chiamare acqua di governo dei ceci. Questa acqua magica si monta e diventa spumosa, soffice, bianchissima e ammorbidisce e rende sofficità alle preparazioni completamente vegetali.

L’unica cosa che mi ha sempre lasciato perplessa è che l’acquafaba si monta molto meglio se è il liquido dei ceci in vetro, in lattina, dei ceci già lessati e pronti da acquistare.
Quando non si ha il tempo per cucinare i ceci secchi in pressione, a volte si acquistano controllando che siano bio, che contengano unicamente acqua, meglio che non ci sia sale se poi l’adoperate in ricette dolci.
Ecco il liquido di questi ceci non buttatelo ma trasformatelo in acquafaba soffice soffice.
Vi assicuro però che con un pochina di pazienza anche l’acqua dei ceci cotti in pressione si trasforma in acquafaba.


Dove usare l’acquafaba?
L’acquafaba si può usare in tutte le preparazioni che hanno bisogno di sofficità, che sia un dolce, una farinata, un ripieno di torta salata, anche per preparare delle maionesi veg.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram



Cos'è l'acquafaba uso in cucina
  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni1 ciotola
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • acqua (di cottura dei ceci)

Strumenti

  • Frullatore / Mixer

Preparazione

Potete preparare l’acquafaba sia con l’acqua dei ceci secchi e lessati che con quella dei ceci in scatola.
  1. Per l’acquafaba da ceci secchi: L’importante è non salare l’acqua di cottura dei ceci, filtrare l’acqua di cottura e poi riporla in un barattolo in frigorifero per 24 ore.

    La vedete subito se quest’acqua è idonea, non è liquidissima, un pochino saponosa, collosa. Ecco, questa è perfetta perchè è ricca di proteine e saponine.

    A questo punto va montata come se fossero albumi, con una frusta elettrica, viene beinssimo anche con il bimby.

    Il tempo può variare dalla consistenza dell’acquafaba, insistete, non demordete, e vedrete che monta.

    Meglio che l’acqua sia fredda di frigorifero perchè monta meglio, se vi sembra che sappia da cecio, aggiungete una gocciolina di succo di limone. Il tempo per montarla dipende, ci possono volere cinque minuti ma anche dieci, vedete subito quando è bella gonfia.

    Altro consiglio, montatela solo all’ultimo minuto prima di mescolarla all’impasto perchè smonta velocissimamente. Vi assicuro però che se succede potete montarla di nuovo e di nuovo e torna bella soda.

    Potete preparare l’acquafaba anche con altri legumi, unico problema assaggiatela prima perchè a volte sa da legume e se sono dolci… si può sentire il sapore.

    L’acqua di governo dei cannellini per esempio è abbastanza neutra.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.