Crea sito

Gratin di cavolo e lenticchie salute in tavola

Un contorno per la stagione fredda, il gratin di cavolo e lenticchie, morbido e molto appetitoso. Un vero piatto della salute da portare in tavola anche durante le festività.

Di cavoli e parenti della stessa famiglia, in questo blog ne avete sentito parlare fino all’ossessione. Le crucifere quando comincia il freddo praticamente arrivano in tavola un giorno si e uno anche.
Soprattutto l’abbinata con i legumi è vincente. Che sia in una zuppa, nelle polpette, nei primi piatti, l’uno e l’altro ci fanno l’occhiolino.

Questa volta i protagonisti sono il cavolfiore e le lenticchie umbre.
E’ anche un piatto veloce, che piace a tutti.
Cavolfiore dicevo:


Ricette con il cavolfiore di tutti i colori
Il più delicato delle crucifere, tanto bello da essere un fiore, il cavolfiore, infatti il suo nome è caulis floris.
Un fiore con sole 25 kcal per 100 grammi, ricco di vitamine e minerali: abbondano calcio, ferro, fosforo, potassio, zinco e magnesio.
Abbonda di Vitamina C, di vitamina B9, portiamolo in tavola anche due o tre volte a settimana! Ricordiamolo sempre che è una crucifera per cui ricca di sostanze antitumorali come il sulforafane, una sostanza a base di zolfo.

E poi lenticchie:

lenticchie

Le lenticchie venivano consumate fin dalla preistoria e detengono il primato di legume più antico. Già nel 525 a C. a Pelusio sul Nilo in Egitto che si dice patria di Achille, partivano le navi per rifornire Grecia e Italia di lenticchie.
Allora che aspetti, vuoi provare il Gratin di cavolo e lenticchie?

Ti lascio le raccolte di ricette sia con il cavolo che con le lenticchie, poi molte altre le trovi cercando nel blog.

Cavolfiore raccolta ricette
Ricette con le lenticchie

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina Facebook Timo e lenticchie puoi interagire e pormi qualsiasi domanda. Oppure iscriverti al mio gruppo.
Seguimi anche su Instagram, Twitter o Pinterest o Youtube o iscriverti al canale Telegram

Gratin di cavolo e lenticchie
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti Gratin di cavolo e lenticchie

Il gratin di cavolo e lenticchie è composto da una dose di ragù di lenticchie, da cavolfiore cotto al vapore, ripassato in olio e curry, poi spolverato di pangratttato e passato a gratinare in forno.
  • 2 cucchiaitrito da soffritto (sdano carota cipolla)
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 150 glenticchie secche (umbre piccoline)
  • 300 gpolpa di pomodoro
  • 350 gbrodo vegetale
  • 1 cucchiaioerbe aromatiche
  • 1 cucchiainosale marino integrale
  • 1cavolfiore, cotto, bollito
  • 1 cucchiaiocurry
  • 2 cucchiaipane grattugiato

Strumenti

  • Teglia
  • Vaporiera
  • Pentola

Preparazione Gratin di cavolo e lenticchie

  1. Metti in ammollo le lenticchie con un pezzetto di alga kombu per qualche ora se puoi.

    In una pentola fai un trito da soffritto con un pezzetto di carota, cipolla e sedano.

    Stufa in pentola con un cucchiaio di olio extravergine.

  2. Getta le lenticchie che avrai scolato bene e fai insaporire qualche minuto assieme alle erbe aromatiche tritate fini.

    Unisci anche il pomodoro e insaporisci anche con quello. Aggiungi il brodo e fai cuocere a fuoco medio basso per 30/40 minuti (dipende molto dalla lenticchia). Spegni quando avrai un bel umido di lenticchie. Assaggia di sapidità.

  3. Nel frattempo lava il cavolfiore, fallo a cimette e metti a cuocere in vaporiera per 15 minuti finchè è tenero.

    Tosta il curry con un cucchiaio di olio in padella un paio di minuti finchè senti il buon profumino, getta il cavolfiore e fai saltare qualche minuto.

  4. Versa le lenticchie in una pirofila non troppo grande da forno, appoggia sopra le cimette di cavolfiore e spolvera di pangrattato.

    Passa in forno a 180 gradi con grill, per 15 minuti fino a doratura. Servi caldo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.