Zuppa quinoa patate e carote

Zuppa quinoa patate e carote

Oggi parliamo di quinoa, questo pseudo cereale che con le sue proprietà nutritive è entrato ormai a far parte anche della nostra alimentazione. La quinoa è una chenopodiacea (una pianta erbacea come gli spinaci e la barbabietola, e non una graminacea come molti pensano) e ultimamente  è  al centro di molte discussioni. La richiesta mondiale è così forte che si paga un costo ambientale e anche alimentare. I più grandi produttori di quinoa sono la Bolivia e il Perù, ma la corsa alla quinoa ha cambiato le cose.  Mentre prima la quinoa si coltivava nei pendii, e in pianura si allevavano lama e alpaca, ora la febbre della quinoa ha fatto dimenticare gli allevamenti e si coltiva quinoa ovunque. I contadini poi non la consumano più, fanno più soldi a venderla.  Si usano fertilizzanti pesanti, non si fa attenzione alla rotazione, si coltiva senza guardare a nulla. Essendo la  quinoa oltrettutto senza glutine è ricercata anche dagli intolleranti e celiaci. Quinoa carissima e ricercatissima.

quinoa

La Fao Bolivia si chiede cosa succederà quando il costo crollerà, già molte nazioni stanno coltivando quinoa. Le Nazioni Unite dicono che la quinoa è “un’arma perfetta per sconfiggere la fame”, elevato potere nutritivo e facilità di coltivazione.

Per questo la Fao Bolivia ha messo in piedi un progetto di Quinoa/Camelidi e tornare ad un equilibrio indispensabile alla popolazione andina. ama e alpaca in pianura, quinoa in collina e montagna. Il progetto Fao ha inoltre costruito serre al di fuori di scuole dei villaggi per insegnare a coltivare legumi e ortaggi.

Far capire alla popolazione che la monocoltura non è sostenibilità è indispensabile, l’agricoltura deve essere diversificata e integrata. La madre terra che tutto ci offre, va rispettata.

In Italia si coltiva quinoa bio, si trova ormai in tutti i negozi del biologico. Allora facciamo attenzione da dove arriva la quinoa che acquistiamo, se fa parte di un progetto ecosostenibile. Preferiamo il km. 0 e acquistiamo quinoa italiana bio.

 

Questa sera ho preparato una zuppa quinoa patate e carote. Un  piatto semplicissimo, leggero, nutriente.

 

Fonti: http://quinoaitalia.com/

http://www.lastampa.it/2017/05/27/scienza/ambiente/focus/il-boom-della-quinoa-buona-per-la-salute-non-per-le-ande/

 

Zuppa quinoa patate e carote
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

zuppa quinoa patate

  • 2 patate bio
  • 3 Carote bio
  • q.b. Brodo vegetale
  • 1 pizzico Zenzero fresco
  • 1 rametto Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. olio extra vergine
  • 1 Scalogno

Preparazione

  1. Lavate bene bene per qualche minuto la quinoa sotto l’acqua corrente.

    Cuocetela in acqua bollente nel doppio del suo peso,  per 150 g di quinoa ci vogliono 300 g di acqua leggermente salata. Ci vogliono circa 15 minuti, poi dopo cottura spegnete la fiamma e fate gonfiare. Mettete da parte.

    Lavate patate e carote e tagliate a pezzetti, tritate lo scalogno e stufatelo con un cucchiaio d’olio extra vergine in una pentola capiente. Dopo qualche minuto aggiungete le patate  e carote e il rametto di rosmarino.  Aggiungete il brodo vegetale e cuocete la zuppa per 20 minuti. Alla fine assaggiate di sapore e consistenza, deve essere abbastanza brodosa, aggiungete la quinoa, lo zenzero fresco e servite in tavola con un cucchiaio di olio ed erba cipollina se gradite.

Precedente Canederli in brodo o asciutti al formaggio e tarassaco Successivo Torta mele e noci senza burro e uova

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.